presentazione 14 luglio 2016

L’ippodromo del Garigliano propone ancora una volta un convegno apprezzabile, valorizzato dalla disputa delle qualificazioni del Torneo dell’Avvenire, oltre che della TQQ e della seconda tris, quest’ultima prima in programma, abbinata ad una prova per quattro anni: i migliori sembrano decisamente Thiago Mtt e Titanium Tor, il primo condizionato dall’errore nelle ultime due uscite ma in discesa netta di categoria, il secondo al rientro da aprile e quindi non facilmente valutabile, anche se in passato abbia dimostrato di andar forte. Le voci di scuderia, l’andamento del gioco e le sgambature saranno fondamentali per la nostra scelta, per il momento diamo una leggera preferenza all’allievo di Giorgio D’Alessandro Sr.


Programma Ufficiale


Subito dopo saranno di scena i puledri di due anni, tre dei quali sono già scesi in pista: ha impressionato il potenziale di Va Pensiero Gar ma deve evitare la rottura, pare che gli dia fastidio la sabbia in faccia, che l’ha condizionato sia nella qualifica che al debutto. Le possibili alternative vanno cercate nei due “ esperti “ Vanvitelli e Voyager Grif, mentre Verbena Spin potrebbe essere una piazzata di posizione.

Nella gentlemen piace Ronaldo Lp che però deve costruire dalla seconda fila e quindi avrà bisogno di un po’ di schema a favore. L’avversario principale è Sama che, probabilmente, potrà agire nel gradito percorso di testa.

Di difficile soluzione il clou: Uragano Star e Ulisse Sm hanno un passato da onorare, anche se la forma recente è poco convincente per entrambi. Ufo Robot Hp non difetta di mezzi ma spesso paga la lentezza iniziale, Ulia Caf non sta brillando, ci affidiamo a Ula Zack Giò piazzata che proprio sull’anello del Garigliano ha ottenuto i migliori risultati del primo anno di attività.

Passiamo alla TQQ che vede al via tredici anziani: nonostante la deludente esibizione della scorsa settimana, diamo ancora fiducia a Stilus Amnis che dovrebbe giovarsi della distanza breve e sfruttare al meglio la comoda posizione di lancio.

Ci siamo tenuti per ultime le prove abbinate al Torneo dell’ Avvenire che spesso riservano sorprese: nella prima scegliamo Nissaki piazzato, visto in ordine di recente.
In quella successiva potrebbe far la voce grossa Tuono Capar, avvantaggiato dal campo ridotto, sperando che non risenta dell’impegno di martedì che si è concluso con un successo perentorio ma caratterizzato anche da una meccanica poco pulita. Dovesse convincere poco in sgambatura o aver una quota bassa il sauro affidato a Edo Loccisano, ci spostiamo su Tuono Gigante Tor che pure è biondo e soprattutto competitivo.
La terza che come di consuetudine si svolgerà con partenza fra i nastri, è alla portata di Renilkam, agile nella giravolta e recente vincitrice sulla pista; dovrà guardarsi soprattutto da Nuvolari di Casei, tornato al top.


Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Ferdinando Minopoli:
Tysonper a Napoli ha pagato il fatto che non correva da più di un mese, adesso credo che sia più pronto, l’obiettivo è un piazzamento. Titanium Tor ha effettuato dei lavori convincenti, lo presentiamo con fiducia.

2° corsa
Ferdinando Minopoli:
Videale Fas e Verbena Spin hanno effettuato qualifiche soddisfacenti, il maschio alle spalle di un puledro di Riccio che si è confermato all’esordio. Verbena Spin ha paura di tutto e dev’essere impiegata con cautela, valgono 2.04.

3° corsa
Ferdinando Minopoli:
Rapsodia d’Ete  viene da una serie di prestazioni soddisfacenti e in lavoro si è mossa bene, credo che possa giocarsi discrete chance. Vedo in progresso Rosy Bee Power, alleggerendola agli anteriori può fare una velocità apprezzabile.

4° corsa
Ferdinando Minopoli:
Ho sorteggiato Panther Pride, un soggetto bravo e veloce, ottimo vincitore all’ultima, in percorso di testa. Lo schema non si prospetta semplice vista la presenza all’interno di diversi partitori, con un po’ di fortuna possiamo inserirci.

5° corsa
Ferdinando Minopoli:
Ultimo San ha corso senza ferri l’ultima volta, esprimendosi in 2.29, da start a start; non so ancora se sferrarlo o meno. Ulisse Sm ha cambiato lavoro e sembra molto migliorato, può competere con i migliori.

6° corsa
Ferdinando Minopoli:
Perfect Leader Lf sta correndo più che bene ma per sorprendere deve evitare l’errore iniziale che spesso lo condiziona. Rockfeller Font viene avanti gradualmente, a percorso favorevole può, sicuramente, dire la sua.

7° corsa
Ferdinando Minopoli:
Dall’urna è uscito, in questo caso, il nome di Torraiolo Jet che è allenato dal team Finetti. Ho parlato con Barretta che l’ha guidato al rientro e mi ha detto di essere rimasto soddisfatto, nella circostanza dovrebbe migliorare.

8° corsa
Ferdinando Minopoli:
Odillax mi è stata annunciata in ordine dal team Franzese – Pellegrino, l’ultima volta ha corso in 2.01 con ferratura comoda. La cavalla è sollecita nella giravolta e duttile, speriamo in uno svolgimento movimentato in modo da intervenire in fondo.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.