presentazione 9 agosto 2016

Il convegno in programma all’ippodromo del Garigliano inizia, come accade spesso, con una prova abbinata alla seconda tris, in questo caso riservata a soggetti di quattro anni: scegliamo come favorito Thor di Poggio che nella prestazione del 04.07 ha trovato svolgimento ostico, costantemente scoperto e ancora vitale in fondo.


Programma Ufficiale


In questa circostanza potrebbe sfondare ed esprimersi intorno all’1.59, misura che potrebbe mettere in difficoltà quelli che dovranno costruire al largo e favorire Tasmin della Cava che, per quanto visto in data 19.07, sa partire sollecita ed esprimersi meglio all’attesa.
Quindi, ammesso che si concretizzi lo schema ipotizzato, può venire fuori un’accoppiata di posizione, mentre Timothy Gar, prima con e Torraiolo Jet, entrambi potenzialmente competitivi ma non sempre disponibili, dovranno prodigarsi in costruzione.
Chi volesse provare con un cavallo ad alta quota, a Pontecagnano abbiamo visto correre alla grande The Boss Lf.

Passiamo alla prova successiva, un miglio per tre anni affidati ai gentlemen: si tratta di un campo omogeneo e di discreta qualità, si può provare al gioco dei vincenti con la veloce Unfaithful Vil che migliora di corsa in corsa, oppure con la piazza di Urasi Lux, altro in costante progresso.

E’ programmata come terza corsa la debuttanti per due anni: di prospetti interessanti ce ne sono parecchi, basta leggere i tempi delle qualifiche, ma l’impressione destata da Voodoo Grif è veramente notevole, andiamo diretti con l’Algiers Hall di Agostino Castaldo, chiaramente assicurandoci nella sgambatura che sia tutto a posto.

Non è facile districarsi negli intrecci della prova per femmine di tre anni, di buon livello: Ula Zack Giò vince poco ma i riferimenti acquisiti di recenti la pongono in cima al pronostico, comunque non sarà affatto una passeggiata per la Varenne affidata a Maisto. Union Effe è sembrata quella dei giorni belli nell’ultima vittoriosa uscita e gode di posizione favorevole; Urrà Bi sta tornando in modo apprezzabile, Ulia Caf si sta riprendendo da un periodo difficile, Ursiass può tentare la partenza volante.

Complicata e qualitativa anche la corsa successiva, un interessante miglio per anziani: Spinello Jet, solitamente, va davanti e manda, potrebbe lasciar sfilare Miguel Wf, in tal caso almeno un piazzamento sarebbe nelle corde del cavallo affidato a Romeo Gallucci.
I due di Di Stefano (Roger Waters e Sin Miedo) sono temibili, forse maggiormente il secondo; Skyline Dany  deve fare i conti con una sistemazione che spesso lo mette in difficoltà, uscisse dall’ autostart sarebbe competitivo. Non sono da escludere altri inserimenti, tralasciamo solo Solobarar che correrà con un occhio rivolto a Cagnes su Mer dove tenterà il colpaccio tra una decina di giorni.

La TQQ è un autentico rompicapo, ma la chance di piazzamento di Soledad La Sol pare evidente.

La prima impressione nell’osservare il campo partenti della settima corsa, è stata che Style By Lions e Ragusa Jet possano quasi sfidarsi in match ma, pensandoci bene, non è da escludere che Oro Caf e Premier Pride intervengano con frazione incisiva nel tratto conclusivo.

Si chiude con l’ennesima prova interessante del convegno, un miglio per tre anni: Ulisse Many va forte ma ha bisogno di agire su un solo binario, Ucci Sharl Sm è un’idea plausibile per quanto concerne i piazzati.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Tasmin della Cava ha esordito con il nostro training, centrando subito un successo convincente; mi aspettavo una prestazione positiva ma è andata oltre, esiste la possibilità si ripetersi, da battere soprattutto Thor di Poggio.

2° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Uribe dell’Olmo lo ha sempre guidato Raffaele perché aveva bisogno di essere impostato ed incoraggiato; mi pare che sia sulla strada giusta, potrebbe essere in grado di lottare per un piazzamento.

3° corsa
Crescenzo Maione:
Vola e Va Ll aveva effettuato un lavoro in 2.12, prima di qualificarsi in 2.08, con chiusa in 45.0. Fin’ora ha fatto tutto bene, anche l’approccio con l’autostart è stato positivo, mi aspetto un progresso consistente.

4° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
La scorsa settimana ho ritrovato, in gran parte, la Union Effe che aveva fatto sognare ad inizio carriera, già alla penultima aveva dato delle avvisaglie. Sono fiducioso, credo di partecipare alla lotta per il successo.

5° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Con Skyline Dany dobbiamo fare i conti con il solito problema, se l’autostart va via costantemente, senza costringermi a prendere in mano, dovrebbe uscire indenne dalla fase iniziale. A livello di condizione è al top.

6° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Sharon’S Treb ha corso alla grande quando l’ho guidata io, anche nell’uscita successiva è andata forte, recuperando alla grande da errore iniziale. I nastri sono un’incognita, nel caso si adattasse può avere un ruolo importante.

7° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Randal Club sta correndo molto bene, all’ultima uscita ha fatto un figurone su una distanza ostica. Il problema sono gli avversari perché non è facile arginare soggetti del calibro di Style By Lions e Ragusa Jet.

8° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Uragano Jet è cresciuto tantissimo nell’ultimo periodo e credo che abbia ulteriori margini di miglioramento. La sola preoccupazione riguarda il fatto che il mese di assenza dalle competizioni potrebbe averlo gasato troppo.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.