presentazione Finale XX Palio dei Comuni – Memorial Antonio D’Angelo

L’ippodromo del Garigliano si appresta a vivere un’altra serata molto interessante anche sul piano tecnico con la disputa della finale del Palio dei Comuni, il memorial dedicato al fondatore dell’impianto pontino, ovvero il cavalier Antonio D’Angelo. Dieci le cavalle al via frutto delle qualificazioni disputatesi la sera del Campionato Femminile con la sola Rania Lest ripescata in base alla perizia. Proprio l’allieva di Alessandro Gocciadoro sarà quella che riscuoterà con tutta probabilità i maggiori consensi da parte degli scommettitori. Del  resto in batteria è finita subito fuori quadro per un intralcio, ma poi la figlia di Love You ha praticamente effettuato un lavoro pubblico molto, molto brillante lasciando una gran bella impressione. Il numero 7 all’esterno per le sue caratteristiche può costituire addirittura un vantaggio visto che la sorellina di Pascià Lest potrà mettere in azione gradualmente il proprio possente motore, cosa che con i numeri all’interno risulta talvolta più complessa.

Gli appassionati del comune di Cervaro, non nuovi ai successi in questa corsa si giocano quindi una bella chance di portarsi a casa il Palio offerto dallo studio Inanello. Ironia della sorte lo scoglio più impervio potrebbero trovarlo proprio nella compagnia di allenamento Sonia. La portacolori della Indal della famiglia Legati ha in effetti fornito una prova molto convincente in batteria e potrebbe nell’occasione ritrovare il preferito schema d’avanguardia o magari cedere strada alla compagnia di allenamento anche se c’è da credere che per tenerla tranquilla Gocciarono forse preferirebbe correre coperto con Rania Lest.

Tra il dire e il fare c’è però di mezzo… Super Star Reaf. Già perché l’allieva del team Lo Verde molto cara a Biagio in batteria è tornata ad esprimersi su ottimi livelli e nella circostanza potrebbe provare ad inserirsi tra le due compagne di allenamento. Anche per lei il rischio è comunque quello di scatenarsi troppo nella fase iniziale, ma potrebbe essere tutto sommato il rischio minore da affrontare visto che poi nella morsa delle due del team Gocciarono potrebbe essere difficile trovare la maniera di esprimersi compiutamente.

Ad augurarsi una corsa un po’ mossa sono ovviamente quelle dietro, in primo luogo Oudry dei Veltri che potrebbe approfittare della lunga dirittura del Garigliano per poter venire a correre nella fase finale come del resto ha già fatto in batteria. Certo dovesse venire fuori una corsa piatta le cose si complicherebbero per lei come per Titty Jepson che sarà appostata alla corda della seconda fila per provare a correre nella seconda parte della gara. Sundance Bi è ancora lontana dalla forma dello corso anno e si è qualificata come miglior quinta per cui sembra oggettivamente poco migliorata, ma escluderla a priori sarebbe forse un errore.

Per le prime quattro il compito non si presenta agevole. Certo la forma è interessante, ma si è già visto come il salto di categoria appaia comunque evidente per cui un loro inserimento tra le primissime non sarà comunque facile, ma le sorprese, si sa, sono il sale di questo sport.

Luigi Migliaccio
About Luigi Migliaccio 96 Articles
Luigi Migliaccio, giornalista ippico, nato a Roma il 16/07/1960. Scrive di Ippica dal 1985, Editorialista Trotto & Turf, collaboratore de "La Gazzetta dello Sport" e Conduttore di Unire Tv, per la quale è stato inviato in occasione di diverse edizioni di Amerique, Elitlopp e Lotteria.