presentazione 11 luglio 2017

Il convegno di inizio settimana in programma all’ippodromo di Santi Cosma e Damiano propone la disputa della prima qualificazione del Torneo dell’Avvenire, una condizionata per anziani con partenza tra i nastri ed un miglio per quattro anni, con l’aggiunta della TQQ, un handicap per anziani affidati ai gentlemen.


Programma Ufficiale


Iniziamo la disamina dalla prova d’apertura, una limitata – invito per quattro anni: Ultrasuono Ral è piaciuto in versione Finetti, poter agire dalla seconda posizione sarebbe il massimo per le sue caratteristiche, non escludiamo però che ci provi al comando, in tal caso potrebbe risultare labile nei metri conclusivi. Ufficio Jet è un avversario rispettabile, a percorso netto, stesso discorso per Uto Jet che al rientro ha battuto proprio il Naglo affidato a Gallucci, per poi sbagliare la volta successiva. L’intuito ci porta comunque a pensare che Unique Grif possa, dopo qualche prova di rodaggio, ad esprimersi al meglio delle sue potenzialità, pertanto un pensierino lo faremmo, in caso di quota invitante, sia piazzato che vincente.

A seguire, saranno di scena gli anziani di categoria F: di soggetti in gran condizione ce ne sono diversi, a partire da Thriller, Tuono Amg, proseguendo con Royal Caf, Paola Zn e Timast. Va però sottolineata la presenza di due soggetti potenzialmente superiori: Tornado Pizz, piuttosto incline all’errore, potrebbe giovarsi della distanza dei duemilaseicento metri, avendo la possibilità di mettersi in azione con tranquillità. Slide se Pada ha fallito le ultime due ma in precedenza aveva entusiasmato, quaranta giorni di riposo potrebbero avergli fatto bene. Alla fine, fatevi un’idea in base alla nostra descrizione e scegliete secondo il vostro intuito, noi proveremmo Tornado Pizz.

Passiamo alla prima prova del Torneo dell’Avvenire: Putin di Celo, nonostante i tanti acciacchi, le curve il punto debole, è quello che da maggiori garanzie, essendo anche uno specialista dei nastri. Remox è ben guidato, almeno un piazzamento pare alla sua portata, Pavone Jet era piaciuto parecchio a Napoli per poi deludere nell’uscita successiva. Il rientrante Ryu della Luna, nuovo training dei fratelli D’Alessandro, è il black- horse, annunciato in discreto ordine.

La quarta corsa è riservata alle femmine di tre anni: Viola Jet non è piaciuta sabato a Napoli, forse i tanti passaggi l’hanno messa in difficoltà, tatticamente cambia poco in questa circostanza. Venerina Jet ha fatto uno sproposito all’ultima, prestazione che non è facile ripetere ma bisogna anche considerare che possa essere migliorata. Vain esente da errore può andare davanti e correre in 2.02, intriga parecchio Violetta Breed che però deve sopperire ad una scomoda posizione di lancio.

A seguire, si svolgerà la seconda eliminatoria del Torneo dell’Avvenire: qua bisogna raccogliere un po’ di notizie su Ugadena del Sile, migliore di categoria ma alla ricomparsa, Uinest Chuc Sm, idea per le piazze se nella condizione primaverile, e Union’S Club, new entry per conto di Salvatore Borrino. Al momento, ci sentiamo di dar fiducia alla discreta Ursula Jet, soprattutto se dovesse togliere gl ianteriori, sorteggiata dalla bravissima Giulia Deschi.

A questo punto, ci concentriamo sulla TQQ: Sesar Starlight va tanto forte, se il suo interprete riesce a dosare le energie sul percorso, il mezzo giro finale del figlio di Daguet Rapide può fare la differenza, Le alternative di gioco riguardano la piazza di Silven Grif e dell’avvantaggiato Panther Pride.

Il convegno si conclude con due prove per anziani nelle quali consigliamo Tudasolo e Rassel d’Ete piazzati, aggiungendo qualche spicciolo anche sul vincente.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa

Vincenzo D’Alessandro Jr:
Urro di Azzurra è un soggetto semplice che se la cava bene nelle fasi di lancio; ritengo che possa correre il miglio intorno al 2.01, soprattutto se dovesse esserci la possibilità di togliere i ferri anteriori.

2° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Olele’ Allmar ha effettuato una ricomparsa soft che è servita a migliorarne la condizione, dagli ultimi lavori effettuati sembra vicino al top. Il contesto è particolarmente impegnativo ma un piazzamento può scapparci.

3° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Ryu della Luna è entrato in scuderia insieme a Schumann Bigi e questa è la prima apparizione. E’ un cavallo esperto che sa fare tutto, non dovrebbe avere difficoltà nei nastri. Mi aspetto una prova soddisfacente.

4° corsa
Mario Minopoli Jr:
Violetta Breed ha sbagliato alla prima uscita sulla pista per motivi contingenti ma la condizione è buona e credo che possa ottenere un risultato positivo, anche se la posizione di lancio non è semplice affatto.

5° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Ursula Jet viene da un successo perentorio sulla pista di Pontecagnano, seppur risalente a circa un mese fa. La condizione si è mantenuta soddisfacente, a schema favorevole è in grado di lottare almeno per un piazzamento.

6° corsa
Filippo Gallo:
Sesar Starlight attraversa un momento di forma considerevole e conosce bene lo schema. Certo, non è semplice andare a prendere soggetti capaci di correre intorno al 2.32, corro comunque con tanta fiducia.

7° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Power Effe è assente dalle piste da circa un mese e mezzo, a causa di qualche acciacco di troppo che ci costringe a limitarne l’impiego. La forma è discreta ma per competere contro questi bisogna essere al top.

8° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Rassel d’Ete rimane su una prestazione incolore effettuata a Foggia che, sinceramente, non ho saputo spiegarmi, anche perché in lavoro è brillante. Il contesto pare alla sua portata, sono fiducioso.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.