presentazione 13 luglio 2017

Il convegno in programma all’ippodromo del Garigliano di apre con una prova riservata ai due anni: sono tutti debuttanti tranne Zelandia Regal che ha esordito con una performance sufficiente, senz’altro migliorabile ma senza eccessi. Scegliamo Zigolo de Buty e Zodiaco Sm che hanno un riferimento,con Zadria del Circeo il primo, e Zaira Sm il secondo, terminate molto vicine al debutto, che li accomuna. Riguardo agli altri, attenzione a Zelysa Dante e Ziman, quest’ultima sorellastra di Vanvitelli che Antonio Improda ha impiegato con molta cautela in qualifica.


Programma Ufficiale


A seguire, si svolgerà una limitata – invito per quattro anni, affidati ai gentlemen: Urban Jungle alza decisamente il tiro ma la posizione di partenza e l’ultima performance, nobilitata da un secondo chilometro in 1.12.8, parlano a suo favore. Understand è in forma stratosferica e con una schiena favorevole potrebbe batterli tutti.

Nella terza corsa risalta all’occhio la chance di Valle Incantata ma l’ultima prestazione è inspiegabilmente negativa per cui preferiamo orientarci sul ben posizionato Viburno de Buty, in rottura sulla piegata finale al rientro, quando stava lottando per il successo; il Napoleon affidato a Gallucci ha dimostrato di valere una misura intorno ai due minuti.

Passiamo alla successiva, un doppio chilometro per anziani di categoria G: Secretariat è finito squalificato anche a Napoli ma ha dimostrato ancora di avere intatto il motore, gli basterebbe un piccolo passo avanti nella meccanica per emergere. Come alternativa segnaliamo una possibile sorpresa, quel Tuono Gigante Tor che ha sbagliato al via alla prima con nuovo training, dopo aver prodotto una sgambatura intrigante.

Complicato il clou del pomeriggio, riservato ai quattro anni, aperto a svariate soluzioni: la più probabile riguarda la scuderia composta da Usengo Jet e Urraco Jet, soprattutto il primo sembra in possesso di buone chance. Ubique Par potrebbe vincere in caso di svolgimento selettivo e la piazza di Ulrika As è un’altra idea possibile.

Nella prova abbinata alla TQQ siamo tentati dall’eclettica Paradisea Jet, a 10/1 la proveremmo. Comunque, danno maggiori garanzie Rommel Luis, Nombre de Pila e Procuratore Mark.

La serata si conclude con un handicap per anziani: facciamo fatica a trovare soggetti in forma allo start, sembrano soprattutto ex; di conseguenza ci rivolgiamo ai penalizzati Richter del Ronco, 2.30 a Torino dopo incertezza in partenza e una serie si intralci sul percorso, e Nelson, sfortunato a Teatino.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Gaetano Di Nardo:
Zelysa Dante ha effettuato una discreta qualifica, in 1.18.9 sulla pista del Garigliano. L’impressione è stata di un soggetto diligente, tra l’altro l’allenatore mi ha riferito che in quell’occasione era pieno di muchi per cui dovrebbe far meglio.

2° corsa
Massimo Finetti:
Ugo Well ha accusato un problema fisico nella corsa disputata a San Giovanni Teatino, è stato curato e adesso ha recuperato del tutto ma inevitabilmente gli manca una corsa nelle gambe, comunque mi auguro un risultato positivo.

3° corsa
Massimo Finetti:
Viburno de Buty è rientrato in maniera positiva, purtroppo quella rottura sulla piegata finale ha compromesso una possibile vittoria. Parte con sollecitudine e dovrebbe essere più pronto della volta scorsa.

4° corsa
Gaetano Di Nardo:
Secretariat ha evidenziato dei progressi all’ultima uscita, sulla curva conclusiva ho dovuto osare, nel traffico, e mi ha sbagliato ma, sostanzialmente, è stata una prestazione positiva. Sono abbastanza fiducioso.

5° corsa
Massimo Finetti:
Urraco Jet non corre da oltre due mesi e scende in pista soprattutto per migliorare la condizione. Usengo Jet non teme la distanza, sta correndo egregiamente e penso che possa lottare per il successo.

6° corsa
Giuseppe Immobile:
Paradisea Jet la interpreto da catch per la prima volta e mi è stata annunciata in discrete condizioni. Ne conosco le caratteristiche, al via bisogna fare attenzione perché a volte non si allinea, per il resto è una buona velocista.

7° corsa
Massimo Finetti:
Premier Pride mi ha deluso la scorsa settimana perché era rientrato in maniera promettente, purtroppo si è tolto un “ flap “ in avvio e non trottava. Faremo un tentativo con una diversa ferratura, comunque gli acciacchi sono troppi.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.