presentazione 20 luglio 2017

Il convegno del Garigliano si apre con una prova per due anni, in cui diversi sono i soggetti promettenti: hanno già corso e bene Zoe dei Veltri e Zadria del Circeo, la prima svelta in partenza e già capace di correre ad una misura rilevante ( 1.16.5 ), la seconda interpretata con molta prudenza ma autrice di buon tratto finale.


Programma Ufficiale


A queste aggiungiamo Zoli Mede Sm, il Minopoli di turno che migliora dalla qualifica alla corsa, e Zahir Jet, quello che intriga di più, un allievo di Villani dotato del parziale che può risolvere.

A seguire, scenderanno in pista i gentlemen – proprietari, in sulky agli anziani di categoria F: Signorotto Par, Sirrodo e Terra Ok rappresentano la forma attuale, mentre Tigerio Caf è il cavallo declassato, condizionato da una rottura alla prima uscita per Forino, e quindi da seguire nei preliminari.

La corsa successiva è abbinata alla seconda tris: Udini’ d’Or è rientrato bene e nella successiva ha subito colpito, tenuto conto dei progressi evidenziati nella meccanica è lui il favorito. Le alternative non mancano, a cominciare dall’eclettico Ubaldo Luis, proseguendo con Ulrica Many e Unico Jet; non sottovalutiamo nemmeno il rientrante Utavian del Ronco, un cavallo che ci è sempre piaciuto, tornato agli ordini di Pasquale Palumbo dopo una parentesi da Tufano.

Tudor Dany Grif è il declassato della categoria G ma la meccanica è sempre al limite pertanto, se la quota fosse poco invitante, ne troviamo un altro al gioco dei piazzati, magari Together Alca.

Il clou della serata, riservato agli anziani di categoria C, appare come un autentico rompicapo: Oxford Street è in forma straordinaria, annunciato però in pista con i ferri, assetto che in alcune circostanze si è dimostrato comunque valido, ma certamente non è quello che ci induce a spazzare la mente dai dubbi e dargli fiducia illimitata. Ticket to Ride è un mastino che si esalta sulla distanza, Taurus del Ronco è un altro amante dei percorsi selettivi; Terror Caf potrebbe spendere poco al via per essere davanti e la forma non gli manca. A questo punto cambiamo obiettivo e ci rivolgiamo alla piazza di Tutankhamon Mrs, piaciuto tanto all’ultima uscita napoletana.

Silver Staf, in forma e adatto allo schema, Scuhmann Bigi autore di rientro promettente, e Sirio di No, in discesa di categoria, sono i possibili protagonisti dell’handicap per anziani, programmato come sesta corsa del convegno. I tre penalizzati sono tutti in forma ma di fronte a compito non semplice, per le piazze li teniamo comunque buoni.

Il convegno si conclude con una limitata – invito per tre anni: è prevedibile che Vento Ll e Verdino Jet possano essere i più veloci alla chiusura delle ali, senza farsi la guerra, quindi uno dietro l’altro, forse il primo a dettare il ritmo e l’altro in scia. Potrebbero essere loro due i protagonisti ma le alternative non mancano: Vettorix e Vittoria Caf sono bravi ed in discrete condizioni, Vulcan Black ha tamburo, Valencia Luis è piaciuta in un contesto più semplice, Vigor dei Veltri ha fatto un numero cronometrico dopo l’ennesima rottura iniziale Ciccarelli.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Zorro Ido ha esordito in maniera soddisfacente, correndo in 2.05. Ha le caratteristiche del cavallo da corsa che sa adattarsi a diverse situazioni tattiche, un piazzamento è l’obiettivo principale per l’allievo di Ferruccio Capanna.

2° corsa
Raffaele Forino:
Tigerio Caf ha corso una sola volta da quando è in scuderia ed è stato condizionato dallo schema e dalla pista piccola. Ha lavorato bene, se si adatta alla mano del gentlemen può essere protagonista.

3° corsa
Raffaele Forino:
Ulk di Girifalco non mi è dispiaciuto l’ultima volta, ha sbagliato ad un giro dalla conclusione quando si apprestava a raggiungere il leader. Qualche progresso l’ha fatto, speriamo continui a migliorare, il motore non gli manca.

4° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Together Alca ha sbagliato per motivi contingenti l’ultima volta, però la condizione mi è sembrata soddisfacente. Proverò ad assumere l’iniziativa e poi deciderò la tattica, Tudor Dany Grif il cavallo da battere.

5° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Oxford Street viene da due prove strepitose, l’ultima volta alla Maura ha corso in 1.55. Abbiamo come obiettivo, numero permettendo, il Due Mari, per cui, in questa circostanza correrà ferrato, assetto che però non lo limita troppo.

6° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Scuhmann Bigi ha fornito un rientro soddisfacente, piazzandosi secondo, nonostante partisse in terza fila. Con i nastri dovrebbe cavarsela bene ed è dotato di mezzo giro di buona fattora, sono fiducioso.

7° corsa
Raffaele Forino:
Vento Ll è un soggetto veloce al via, capace di esprimersi intorno al 2.02; l’ultima volta è calato in fondo, probabilmente più per motivi caratteriali che per mancanza di forze, ci riproviamo con discreta fiducia.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.