commento 18 giugno 2018

Pietro Gubellini ha bagnato come meglio non poteva l’esordio stagionale al Garigliano vincendo con Zar Kronos la prova riservata ai tre anni un po’ più qualitativi. Il Love You allenato da Massimo Finetti è partito con prudenza e ha poi via via risalito la china pur con qualche intemperanza caratteriale per avere la meglio nel finale a media di 1.16.7. Un forte acquazzone tropicale scatenatosi poco prima dell’inizio della riunione ha un po’ allentato la pista rendendola forse un filo meno veloce di altre occasioni, comunque l’impressione è stata quella del cavallo in progresso, sia pure con ancora qualche problema di natura caratteriale da risolvere.

Il “centrale” era invece affidato a una prova per buone femmine di categoria BC. Orfana di Talia Axe, la corsa è fissuta sulla fuga in avanti di Tursiope Jet che, nonostante una chiusa in 57.9, un pochino meno brillante, forse, solo negli ultimi 50 metri, ha comunque tenuto a bada i tentativi di risalita all’interno di Serrada Alor, che come sempre sopra categoria si esprime al meglio, e all’esterno di Upper Dany impegnatasi al largo per quasi tutto il percorso e comunque da seguire nelle prossime uscite.

La prova valida per la TQQ vedeva il successo di Subsonica Grif affidato per l’occasione a Enrico Maisto che coglieva una partenza prudente e risaliva per gradi giungendo al lato del battistrada dopo un giro esatto per poi sferrare l’attacco decisivo al battistrada Torcello Luis al paletto degli ultimi 500 metri e passare definitivamente appena in retta.

FAVORITI PUNTUALI – Puntuali all’arrivo i favoriti Neilos Om e Velvetlike Erre entrambi giocati sotto la pari. Ha sofferto un po’ più il primo che comunque ha salvato il successo di grinta nel finale dal ritorno di Solo caf, mentre l’altro ha vinto con estrema facilità, tanto da indurre Luigi Siddi a un’esultanza anticipata sul palo di arrivo che poteva anche costargli cara, visto che proprio subito dopo il palo la figlia di Nad Al Sheba si disuniva provocando anche la rottura di una ruota al proprio rotabile.

Da ricordare ancora in apertura la vittoria di Turgon nella prova riservata agli allievi con una prestazione finalmente in linea con le attese dell’allievo di Domenico Minopoli, che chiudeva con un eloquente 56.9 per gli ultimi 800 metri, e la vittoria in chiusura di Vicking Trebì che dava a Vincenzo D’Alessandro Jr l’unico doppio della giornata.

Luigi Migliaccio
About Luigi Migliaccio 96 Articles
Luigi Migliaccio, giornalista ippico, nato a Roma il 16/07/1960. Scrive di Ippica dal 1985, Editorialista Trotto & Turf, collaboratore de "La Gazzetta dello Sport" e Conduttore di Unire Tv, per la quale è stato inviato in occasione di diverse edizioni di Amerique, Elitlopp e Lotteria.