presentazione 28 giugno 2018

Il convegno in programma all’ippodromo di Santi Cosma e Damiano si apre con una prova per anziani di categoria G, di non facile soluzione:


Programma Ufficiale

Userkaf Mrs, Urbania e Urlo Grif hanno aspirazioni legittime, tenuto conto anche dei numeri di partenza, ma devono fare i conti con la distanza del doppio km, un po’ lunga per le loro caratteristiche. Quello che si adatta meglio è Take Off Ans che di spunto potrebbe trovare avversari in disarmo, a corto di energie, per cui andiamo decisi con il figlio di Andover Hall, vincente e piazzato.

Nella prova successiva entra in scena il team Finetti – Panico che ha monopolizzato le prime due giornate e si avvia ad essere assoluto protagonista di tutta l’estate pontina, rappresentato dai compagni di scuderia Spinello Jet e Ribot Gal: il primo, sceso in categorie piuttosto basse, sta sfruttando il programma e una contemporanea ripresa della condizione migliore per tornare ai livelli che gli competono, anche questo impegno sembra agevole. E’ ipotizzabile che sia Ribot Gal ad esprimersi al comando e Spinello Jet nella sua scia, con buone possibilità di en plein, ma non va sottovalutato Global Manhattan, un cavallo con trascorsi importanti in nord Europa, di prima categoria, che Domenico Luongo sta rigenerando con tanta pazienza.

A seguire, è programmata una prova per femmine anziane di categoria F: la fase iniziale sarà combattuta, è possibile che vada davanti Tiffany Grif che poi dovrà scegliere se opporsi a Samantha Group o lasciarla sfilare. La seconda ipotesi farebbe si che le due avessero poi le energie necessarie per contendersi il successo, in caso contrario entrerebbero in scena le appostate Uel Ama e Terra Ok, senza dimenticare Sognador Ans, rivista in forma all’ultima uscita.

Nell’handicap per anziani c’è da capire se allo start ci sono concorrenti in grado di mettere in difficoltà i due penalizzati Usque Dl e Noir d’Ete che, a prima vista, sembrano avere potenziale, qualità e forma per emergere. I principali oppositori sono proprio due allievi di Finetti: Tessitore Jet ne avrebbe tutte le possibilità ma è annunciato non ancora prontissimo, bisognoso di una corsa nelle gambe, però siamo certi che Pietro Gubellini non si tirerà indietro, di certo. Neander Jet di battaglie ne ha fatte veramente tante, non sempre riesce a mantenere un rendimento costante ma la forma recente non è malvagia, se la giocherà, come al solito, con grande coraggio e discrete chance, lo consigliamo piazzato.

Il clou del pomeriggio è riservato ai tre anni con in sulky i gentlemen: match stretto, almeno alla carta, tra Zodan d’Aghi e Zinko Top: i due si sono già affrontati, la prima volta ha prevalso il figlio di Daguet Rapide affidato a Simioli, la seconda il Varenne guidato da Ciccarelli. Al di la di tutte le considerazione che si possono fare, che non modificano di molto i valori, pensiamo che le sgambature siano importanti per orientare gli scommettitori, al momento diamo una leggera preferenza a Zinko Top.

La sesta corsa è riservata a buoni quattro anni: Vincent Zs, quando non sbaglia, va come un treno; tenuto conto della recente prestazione romana, l’unico avversario può essere rappresentato dalla rottura che talvolta lo condiziona. Su chi orientarsi nel caso il favorito non convincesse? Uno vale l’altro, tutti vicinissimi nella valutazione.

Il convegno si conclude con una prova per tre anni: Zinco si è messo in apprezzabile evidenza di recente ed ha maturato già una certa esperienza, è sicuramente il cavallo da battere. Le principali insidie possono arrivare dall’eclettica e veloce Zucchero Model ma soprattutto dal rientrante, ma quasi esordiente, Zizzolo Jet che intriga parecchio, visto che lo scorso anno era ritenuto molto promettente

 



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Urbania è brava e generosa, anche lunedì ha fornito una buona prestazione; per lei è importante avere sempre un punto di riferimento e non sprecare energie anzi tempo, credo che abbia chance.

2° corsa
Catello Panico:
Spinello Jet ha dimostrato, le ultime due volte, di essere tornato ai livelli che gli competono, non c’è dubbio che sia il favorito. Ribot Gal mi è piaciuto parecchio in lavoro, farà bene anche lui.

3° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
L’ultima di Samantha Group non fa testo perché, siccome non fa le false partenze, è arrivata in ritardo in pista e lo start ha rispettato il countdown, lasciandola fuori corsa. In precedenza stava facendo bene, sono fiducioso.

4° corsa
Catello Panico:
Tessitore Jet sta bene ma non è prontissimo, gli serve almeno una corsa per essere al top, ciò non significa che non possa vincere. Neander Jet ha corso bene ma non benissimo all’ultima uscita, comunque non è tagliato fuori.

5° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Zibellino Aby è stato castrato da poco ed ha bisogno di correre con frequenza, Zaffiro Giulia è in forma ma sale di categoria, almeno per quello che valgono Zinko Top e Zodan d’Aghi, nettamente i migliori. Andremo a caccia di piazzamenti marginali.

6° corsa
Catello Panico:
Vincent Zs va proprio forte, lo stimiamo capace di competere in contesti di primo livello quando è concentrato come l’ultima volta, a Capannelle. Scende in pista con la massima fiducia.

7° corsa
Catello Panico:
Tornano alle competizioni, dopo lunga assenza, sia Zizzolo Jet che Zabel Jet, il primo sicuramente più pronto e promettente, già in grado di poter ottenere un risultato positivo, magari anche il successo.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.