commento 16 luglio 2018

C’è tanto da raccontare relativamente alla giornata di corse di lunedì al garigliano. Cominciamo dalla fine, ovvero dalla prova riservata ai puledri di due anni che chiudeva il programma dove a farla da padrone è stato ancora Vincenzo Villani. Il “dottore” presentava in corsa Ananas Jet giocato sotto la pari sia a quota fissa che al tot. Il figlio di Maharajah partiva in maniera tranquilla e si metteva in moto dopo 500 metri per risalire il gruppo portandosi in seconda pariglia esterna e ai 500 finali metteva in campo una frazione incisiva che lo portava poi ad isolarsi in maniera estremamente netta. Due su due quindi per il Dottor Villani per ora al Garigliano nelle corse riservate ai più giovani. A dire il vero a rubare l’occhio durante le sgambature era stato più Antartico Jet, compagno di colori, ma non di training del vincitore, affidato per l’occasione a Romeo Gallucci, ma il figlio di Naglo confermava di essere ancora un po’ acerbo eliminandsi anzi tempo in rottura.

AVVENIRE PER PANICO
Nella serata c’era anche un’altra eliminatoria del Torneo dell’Avvenire riservato ai drivers under 33 che ha visto prevalere nella classifica finale Giustino Panico vincitore della prima prova con Sibilla Egral che usciva forte dai nastri conquistava un ampio margine scatenandosi forse anche un po’, ma aveva ancora la forza di resistere nel finale a media di 1.16 sul doppio km. Nell’altra prova schema simile con United Wf e Salvatore Cintura a vincere in percorso di testa con una misura anche interessante e una chiusa di buon livello (57.9 gli ultimi 800 con due quarti rispettivamente in 29.1 e 28.8). Gli altri tre qualificati per la finale sono stati Dario di Maio (due terzi posti con Sirena del Sile e Seneca Grif) Enrico Maisto e Antonio Pecoraro Jr.

VELVETLIKE SUONA LA QUINTA
Quinta vittoria a seguire di Velvetlike Erre e Luigi Siddi giocati abbondantemente sotto la pari (1.436) la quota al tot. La figlia di nad Al Sheba ha colto partenza brillante nonostante il numero 14 e al termine di un primo quarto in 28.2 era gà pronta per conquistare la eladership dellag ara. A quel puntoil suo interprete ha cercato di amministrare e vi è riuscito al meglio. Nonostante un po’ di stanchezza apparsa evidente in arrivo Velvetlike ha chiuso vincendo a media di 1.14.4 e controllando il ritorno della rientrante Venezia Trgf. Ora inevitabile il salto di caegoria per la molto progredita allieva di Siddi che forse si godrà anche qualche giorno di meritato riposo dopo aver corso sei volte in 47 giorni.

VARDAR, ZANIMEDE E ZIZZOLO
Tre vittorie tutte con una storia alle spalle. Vardar Falu ha dominato a media di 1.12.8 il “centrale” di giornata intitolato all’ing Bruno Cesaro che tanta parte ha avuto nella realizzazione dell’impianto di totalizzazione dell’ippodromo pontino. Il figlio di Exploit Caf di Sabato di Vincenzo ha confermato al meglio la bella impressione destata a Roma all’ultima uscita e ha dominato la corsa passando al comando al passaggio davanti alle tribune e chiudendo i primi 600 metri di gara con un eloquente 42” secco. L’ultimo quarto in 28.7 della testa ha risolto definitivamente la partita. Buon secondo Volton Jet. Zanimede fas ha siglato con un bel successo l’esordio sulla pista del nuovo training degli effettivi della Sa.Fra. Fas da parte del team Tufano, mentre in apertura di convegno paolo Corrado è riuscito a protare brillantemente al palo il bisbetico, ma dotato Zizzolo Jet che era reduce da un errore a corsa vinta nelle mani di Pietro Gubellini e per questo ha gratificato gli scommettitori con una quota più che discreta, in rapporto ai mezzi, di 3.79.

Luigi Migliaccio
About Luigi Migliaccio 96 Articles
Luigi Migliaccio, giornalista ippico, nato a Roma il 16/07/1960. Scrive di Ippica dal 1985, Editorialista Trotto & Turf, collaboratore de "La Gazzetta dello Sport" e Conduttore di Unire Tv, per la quale è stato inviato in occasione di diverse edizioni di Amerique, Elitlopp e Lotteria.