presentazione 28 luglio 2018

Per l’ippodromo di Santi Cosma e Damiano, la “Notte delle Stelle” è l’ appuntamento più atteso della riunione, cavalli e driver di primissimo rango lo rendono ogni anno altamente spettacolare.


Programma Ufficiale

Le due corse più attese sono il Campionato femminile delle tre anni e quello delle quattro anni: cominciamo la nostra disamina dalle nate 2015 che scenderanno in campo agguerrite al massimo. Le prime che saltano agli occhi, tenuto conto dei numeri di partenza, sono quelle di Ziman, l’unica tra le partecipanti che ha osato contro i maschi, e Zanzara Fas, cresciuta molto di recente, tanto da vincere in souplesse l’eliminatoria sud. Ma, risulta valida anche l’ipotesi paventata da Alex Gocciadoro che abbiamo ascoltato in proposito: << Io ritengo che, su pista e distanza selettive, i numeri di partenza abbiano un valore relativo, quello che conta è soprattutto avere gamba e le mie tre ( Zaragoza, Zoe degli Dei e Zeland As ) ce l’hanno. Fino a qualche tempo fa le maggiori speranze erano riposte sulla prima, e sono rimaste tali, ma debbo dire che sia Zoe degli Dei che Zealand As, nelle eliminatorie, mi hanno impressionato >>. Insomma, un Gocciadoro fiducioso che arriva al Garigliano agguerrito.

Passiamo alle quattro anni. Anche in questo caso la “ giubba gialla “ è, giustamente, ottimista: << Vanesia Ek non ha figurato solo quando è incappata in errori, quest’anno è stata l’unica a battere Vitruvio in Italia e l’ultima vittoriosa uscita è notevole, tirate voi le somme. Riguardo a Vallecchia Dr, è in progresso e ho come obiettivo principale un piazzamento >>. Non possiamo far altro che condividere; c’è però da aggiungere che esistono anche le evenienze tattiche, il numero al largo della prima fila può essere un vantaggio ma non è detto, e le avversarie, in particolar modo Vanatta e Viscarda Jet. La femmina di Ehlert ha rifinito la preparazione a Montecatini con una prova “ mascherata “, servita solo a portarla avanti; avesse la possibilità di piazzare il “ terrific speed “ da vicino, non sappiamo quante riuscirebbero a resisterle. E poi Viscarda Jet: secondo noi è quella che, al momento, va più forte ma il numero in seconda fila è penalizzante, ci vorrà una dose di fortuna per vederla vincere.

Il convegno sarà inaugurato dai gentlemen, in sulky agli anziani: Pecchiaiolo Jet corre poco ma vince sistematicamente, i quattro mesi di assenza influiranno solo in parte sul suo rendimento, lo vediamo favorito nei confronti dello stoico Neilos Om, a ottimi livelli nonostante gli undici anni. Come sorpresa, al gioco dei piazzati, proveremmo Picasso Ll.

A seguire, scenderanno in pista i due anni: Alloro Jet ricompone un duo che in passato ha ottenuto risultati importanti, quello composto da Vincenzo Villani, allenatore e proprietario, e Enrico Bellei, driver. Il figlio di Pine Chip ha esordito con un percorso considerevole ed è giusto che sia il favorito della corsa. C’è però da fare i conti, come sottolineiamo sovente, con gli avversari: Artaterme Jet, Aquila Jet, Aina Chuck Sm e Always Bi hanno dimostrato di avere già nelle gambe un percorso vicino al 2.02, soprattutto l’allievo di Palumbo ci intriga parecchio.

L’invito per quattro anni potrebbe vivere su un ipotetico match tra Va’ Pensiero Gar e Victory Wind: è chiaro che il favorito netto debba essere il sauro di Villani ma attenzione a quello di Finetti la cui carta recente è influenzata da episodi negativi.

Un altro appuntamento della serata, particolarmente sentito, riguarda le eliminatorie del Palio dei Comuni, corsa intitolata all’ideatore e fondatore dell’ippodromo pontino, il cavaliere Antonio D’Angelo: al via le femmine anziane, Stella di Azzurra è la chiara favorita della prima prova, con Pantera del Pino, Utopia Luis e Ultra Light nelle vesti di alternative. Nella seconda prova sembra essere Troja d’Asolo, già protagonista della scorsa edizione, la cavalla da battere. Promette spettacolo anche la TQQ, un doppio chilometro per anziani: corsa apertissima, sono tanti i cavalli in grado di figurare, per la scommessa singola spenderemmo pochi spiccioli di Unfatihful Model piazzata.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Ne ho tre in pista e credo che Taxi Grif Italia sia quello con più chance di piazzamento. Nissaki è stato tolto dall’ordine d’arrivo l’ultima volta, quando era arrivato terzo, vale un ruolo di sorpresa. Preziosa Caf è al rientro.

2° corsa
Marcello Vecchione:
Artaterme Jet ha esordito in maniera più che promettente, facendo 2.03 con ottocento metri al largo. Credo che il cavallo da battere sia Alloro Jet ma anche Always Bi ha debuttato in maniera convincente.

3° corsa
Alessandro Gocciadoro:
Vesna ha corso in progresso all’ultima uscita, contro Vanesia Ek ed altre avversarie di rilievo. C’è da dire, però, che fin’ora ha reso meno di quanto faccia vedere in lavoro; parte forte, la posizione sembra ideale per andare davanti e poi concedere strada.

4° corsa
Alessandro Gocciadoro:
Stella di Azzurra è in grande ordine, a Roma abbiamo dovuto spendere molto nella prima parte di gara e trovato un avversario, Turno di Azzurra, che quando ti raggiunge non ti lascia rifiatare. Sono fiducioso.

5° corsa
Alessandro Gocciadoro:
Vanesia Ek è l’unica femmina ad aver sconfitto Vitruvio quest’anno, parliamo quindi di massimi livelli. A Modena ha ripreso a vincere molto bene, ho grandi aspettative. Vallecchia Dr è in progresso, aspiro ad un piazzamento.

6° corsa
Alessandro Gocciadoro:
Scintilla Caf gode di condizioni ottimali, certo il numero non è il massimo ma lei, correndo coperta sa pure girare al largo. E’ proprio questo il punto, dovesse trovare una schiena valida potrebbe far l’arrivo con i primi.

7° corsa
Alessandro Gocciadoro:
Zoe degli Dei ha vinto molto bene a Follonica, Bellei mi ha riferito che non ha avuto alcuna difficoltà. Zealand As sta facendo passi da gigante, a Modena mi ha impressionato. Nella stessa corsa, anche Zaragoza non è stata da meno.

8° corsa
Alessandro Gocciadoro:
Teodora Caf lavora in maniera convincente ma in corsa è meno concreta di quello che mi aspettassi. C’è da fare i conti con una posizione iniziale veramente penalizzante, speriamo di conquistare, comunque, la finale.



Il ‘Punto’ sulla Tris

19 Tornado del Pino
Probabilmente, non è mai andato così forte; merita il ruolo di cavallo da battere.

20 Scintilla Caf
Tornata ad esprimersi a livelli apprezzabili, dovrà trovare una schiena che la traini fino in retta.

15 Ranymede Fas
Seconda uscita con nuovo training, questa volta potrebbe risultare più incisive, anche se il numero nasconde molte insidie.

18 Steven del Ronco
Di recente non è stato brillante come nei giorni migliori ma rimane uno dei migliori in pista.

2 Unfaithful Model
Possiede una condizione considerevole e dovrebbe facilmente andare alla corda. Conta parecchio.

11 Neander Jet
E’ molto in là con gli anni ma riesce ancora a farsi rispettare, il podio è un obiettivo possibile.

21 Re Robintor
Non gradisce molto i passaggi, ma sta andando talmente forte che va ritenuto un possibile protagonista.

3 Putin di Celo
Sei successi nelle ultime otto corse, trentadue in carriera; come si fa a non prenderlo in considerazione.

5 Orlan Dechiari
D’ estate va più forte, per il momento sta affilando la lama ma è quasi pronto. Trovando lo staccato potrebbe figurare.

12 Spitfire Gar
Esempio di regolarità e adattabilità a diverse situazioni; da tenere presente per i sistemi larghi.

9 Uraniuss
Adatto alla distanza, un percorso favorevole lo renderebbe competitivo per il marcatore.

13 Ultimatrix
New – entry che presenta un biglietto da visita non disprezzabile, l’ultima è una performance da “circoletto rosso”.

14 Titanium Tor
Tenendo conto della posizione iniziale e della distanza, siamo un po’ scettici. Parliamo comunque di un soggetto veloce ed in forma.

7 Scarlatti Luis
La perizia sarebbe favorevole ma deve fare i conti con una meccanica sempre al limite, sorpresa.

6 Raul Breed
Ipotizziamo che sia ancora “ work in progress “, con il rischio di fare brutta figura, trattandosi di un soggetto declassato.

17 Usain Bolt
Ha una forma considerevole ma dalla terza fila sarà veramente complicato vederlo chiudere tra i primi.

10 Salvatore Amaesta
Per quanto sia generoso e duttile, la distanza e la seconda fila lo limitano in maniera evidente.

8 Unadimaggio
Stiamo ancora aspettando che corra con regolarità, in modo da ritrovare la condizione che per ora non c’è.

1 Polluce Caf
Il curriculum recente dice di ben sette risultati negativi, consecutivi. Rispetto per i trascorsi.

16 Ransom
Paga l’ultimo successo con una sistemazione fuori portata. Scherzi del computer.

4 Ulia di Risaia
Manca dalle competizioni da circa novanta giorni, impensabile che abbia già una condizione apprezzabile.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.