commento 28 luglio 2018

Anche le altre corse della “Notte delle Stelle” al Garigliano non hanno mancato di proporre motivi interessanti. Uno su tutti la terza vittoria consecutiva di Turbo del Pino in un’affollatissima TQQ che però ad onta del campo pletorico non ha mancato di premiare l’aspetto tecnico. Il portacolori della Indal ha confermato i grandi progressi messi a segno sotto la gestione di Massimo Di Muro e ha centrato un altro successo probante con un percorso all’arrembaggio che lo ha visto protagonista, con un confidente René Legati in sediolo, di quasi un giro in terza ruota e nel finale gli ha consentito di avere ragione di misura di una volitiva Scintilla Caf.
Jackpot del Quinté azzerato con una vincita di 3433 euro per i titolari della combinazione vincente che ha visto sul traguardo nell’ordine anche Steven Del Ronco, Neander Jet e Unfaithful Model. “Va come il vento…” il commento del suo inteprete a metà tra il soddisfatto e il meravigliato.

In apertura prova riservata ai gentlemen con Elena Villani che ha portato al successo l’inesauribile Pecchiaiolo Jet che ancora una volta ha sfoderato un rientro vincente. Il figlio di Pine Chip ha giocato d’anticipo, come era nelle previsioni sull’avversario Neilos Om e alla fine è riuscito a tenerne a bada i tentativi di rimonta a media tutt’altro che trascurabile di 1.13.7. “Forse gli mancava una corsa – il commento di Wonder Elena – ma ancora una volta il suo grande cuore ha sopperito agli acciacchi e alle inevitabili scorie del rientro”.

BELLEI DUE MURI
Ha trovato due avversari indistruttibili Enrico Bellei nelle altre corse della serata che lo hanno visto protagonista. Prima tra i puledri con Alloro Jet che è risalito gradualmente, ma presto sulla leader Aquila Jet che con Antonio Silvestro era stata lesta a conquistare il comando sia pure con il numero all’esterno. Il primo attacco davanti alle tribune non ha sortito effetti, quindi Alloro si è accodato ed è stato poi riportato all’attacco nell’ultimo quarto di gara, ma anche qui la figlia di Igor Font ha resistito brillantemente concludendo in 1.16.7.

Poi è stata la volta del molto sostenuto Va Pensiero Gar. Qui l’anticipo è arrivato ad opera di Marcello Vecchione che in sediolo a Vittoria Op ha prevenuto la mossa del favorito, ne ha retto l’attacco sulla curva di destra e ha chiuso con gli ultimi 800 metri in 52.2 (1.12.3 la media conclusiva), relegando anche in questo caso al secondo posto il portacolori del Dott. Villani.

Luigi Migliaccio
About Luigi Migliaccio 96 Articles
Luigi Migliaccio, giornalista ippico, nato a Roma il 16/07/1960. Scrive di Ippica dal 1985, Editorialista Trotto & Turf, collaboratore de "La Gazzetta dello Sport" e Conduttore di Unire Tv, per la quale è stato inviato in occasione di diverse edizioni di Amerique, Elitlopp e Lotteria.