presentazione 27 agosto 2018

L’ippodromo del Garigliano propone un convegno particolarmente interessante: pur senza appuntamenti rilevanti, il programma risulta qualitativo ed incerto.


Programma Ufficiale

Iniziamo la disamina dalla prova d’apertura, un miglio per quattro anni in cui c’è da seguire il ritorno alle origini (training di Raf Chiaro) dei potenti Vampire’S Night e Vito Model (Giuseppe Trinchillo). Sul primo non abbiamo notizie ma la scelta di affidarlo a Pitero Gubellini potrebbe essere indicativa; Vito Model ha condizione rodata e può essere preso in considerazione almeno al gioco dei piazzati.

Nella corsa successiva, il team Finetti–Panico ripropone in pista il promettente Zelig Jet che potrebbe ottenere da questa corsa il lasciapassare per la partecipazione alle eliminatorie del Derby. Sembra un favorito evidente, nonostante la seconda fila, mentre Zeus Tor, Zig Zag Bi e Zelandia sono le più credibili alternative.

A seguire, si svolgerà la prima batteria del Trofeo Puri, il cui gentlemen vincitore avrà diritto alla partecipazione al race–off: è chiaro che i piazzamenti avranno un aspetto secondario, tutti i partecipanti vorrebbero provare l’ebbrezza di una sfida a due. Non è facile trovare un favorito, possiamo dirvi che il problematico Tornado Pizz ( salutiamo il ritorno in sulky di Antonio Diana ) avrebbe un paio di categorie in mano. Al rientro si è limitato ad un lavoro, risultato positivo, ma, nella valutazione, non bisogna dimenticarne le difficoltà d’impiego. Samantha Group è piaciuta parecchio all’ultima, stesso discorso per Terra Ok che gode della guida di Elena Villani e poi c’è Seneca Grif che in prima fila sarebbe stato il nostro favorito, mentre così dovrà avere parecchia fortuna per liberarsi dalla scomoda posizione iniziale.

Ogni tanto fa bene un pizzico di nostalgia, ricordare i tempi andati in cui gentlemen del valore di Peppe Chirico senior, Pier Francesco Mauro, Beppe Belli, Claudio Icardi ed altri, si sfidavano sulle piste del centro–sud. In questa serata di fine estate torneranno protagonisti nella seconda batteria del Trofeo Puri per un autentico revival. Sarà piacevole soprattutto vederli all’opera ma, se proprio volete metterci anche una scommessa, vi consigliamo di scegliere tra Saetero, Tiffany Pride e Richter del Ronco.

Promette spettacolo il clou del convegno, un miglio per anziani che, solitamente frequentano la categoria B: possono vincere in tanti, Ultimaluna Grif, Storm Gar, Ticket to Ride, Unjumbo Zs ma pure Smoke di Piaggia. E’ evidente come non abbiamo le idee chiare, motivo per cui ci dilettiamo con un piazzato ad alta quota, Ulaz. Il motivo? L’ultima volta fa una difesa caratteriale all’ingresso in retta, quando si apprestava a scalare una posizione, all’inseguimento di Tesso Ob Sonic che fece il record della pista.

Nell’handicap abbinato alla TQQ, siamo per Ossigeno Bigi, autentico specialista di queste corse, il rientrante Reby di Celo, cavallo di gran classe, e Tacoper, capace di andare davanti e correre la distanza, secondo la nostra valutazione, intorno al 2,30. Se lo battono sono bravi.

Si conclude la serata con il race–off del Trofeo Puri: le eventuali guide potranno avere un’influenza da non sottovalutare, comunque Santiago Bi, nonostante la forma poco convincente, è superiore ad Uro Jet.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Francesco Tufano:
Value Wise As aveva condizione straordinaria ma un piccolo problema ad una gamba lo ha costretto a restare in box per qualche tempo. Adesso è recuperato, ha lavorato discretamente ma non è ancora pronto.

2° corsa
Catello Panico:
Zelig Jet dovrebbe partecipare alle batterie del Derby, questo impegno serve anche per tastarne le capacità, siamo fiduciosi. Zig Zag Bi gode di schiena favorevole, se inizia lo spunto da non lontano può farsi notare perché ha condizione ottimale.

3° corsa
Filippo Gallo:
Seneca Grif è in forma come ha dimostrato nelle ultime due uscite, peccato per il numero che nasconde l’insidia di andare dietro in partenza e dover risalire dal fondo. Sarebbe stato meglio partire al largo di tutti.

4° corsa
Salvatore Borrino:
Saetero è rientrato con una prestazione promettente, poteva far meglio ma le evenienze tattiche glielo hanno impedito. Credo che in questa circostanza possa lottare per il successo, non è un soggetto semplice ma nemmeno difficoltoso.

5° corsa
Catello Panico:
Storm Gar ha sbagliato a Montegiorgio per motivi contingenti ma non ho dubbi riguardo alla forma, vive un momento veramente notevole. L’impegno non è semplice ma credo che sia tra i pretendenti al successo.

6° corsa
Catello Panico:
Reby di Celo è al rientro da inizio anno, nonostante tutto può già essere protagonista, l’ultimo lavoro in 2.32 è indicativo. Ribot Gal potrebbe risentire di eventuali partenze richiamate, però la condizione è migliore di quanto possa sembrare.

7° corsa
Luca D’Angelo:
Santiago Bi non ha forma probante ma, per trascorsi e numero d’avvio, è superiore ad Uro Jet che farà leva su una condizione indicativa. Avranno una certa importanza anche le guide ma il primo rimane favorito.



Il ‘Punto’ sulla Tris

5 Tacoper
Parte da posizione ideale per poter puntare in avanti. Cercherà la fuga e se lo prendono vuol dire che sono proprio forti.

13 Ossigeno Bigi
Autentico specialista di questo tipo di corse, gira come una trottola. Senza ferri anteriori avrebbe uno speed maggiore.

11 Reby di Celo
Cavallo di grande qualità, rientra da inizio anno ma è annunciato già in forma. Unico problema il numero.

15 Toll Free Bi
Possiede il potenziale e le qualità per essere protagonista ma non è facile valutarne la condizione attuale.

12 Unfaithful Model
Pur senza vincere, attraversa un momento di forma straordinario, a schema favorevole conta parecchio.

14 Temibile Ok
Rispetto a quando ha vinto il campo è più impegnativo ma è meglio non andare contro la condizione.

7 Nerito Mec
Ha vinto alla grande giovedì; in prima fila sarebbe stato il nostro favorito, nelle condizioni attuali dovrà avere fortuna in partenza.

6 Randal Club
Vale anche per lui il discorso fatto per Nerito Mec: così forte non è mai andato ma rischia di essere preceduto dai penalizzati.

1 Uranogal
Cavallo di passo che se trovasse un ritmo adeguato potrebbe sfruttare la posizione per andare a premio.

9 Ribot Gal
Potenzialmente sarebbe il migliore dello start ma non sta convincendo e nei nastri si innervosisce quando richiamano qualche partenza.

16 Polluce Caf
Nei migliori momenti queste erano le sue corse, l’ultima esibizione sulla pista non ha convinto.

3 Temple Team
Dal rientro ha effettuato due corse, sbagliando. Se avesse una forma decente non andrebbe trascurato perchè gira sollecito.

4 Oliver Bio
Sa sbrigarsi in avvio e seguire le andature. Di recente ha corso in maniera deludente.

8 Pedro Mac
Aveva vinto bene alla penultima, mentre nella successiva è parso inconsistente.

10 Ubi Mayor Regal
Portato per schemi più semplici, lo escludiamo con decisione dal nostro pronostico.

2 Tettucc
Nell’anno corrente non ha fatto nulla per poter essere preso in considerazione.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.