presentazione 27 giugno 2019

Riapre il Garigliano e inizia l’estate, una contemporaneità che non viene mai meno.
L’ippodromo pontino propone un convegno di otto corse con intervalli di venticinque minuti, un periodo equo per poter riflettere sulla corsa successiva e, nello stesso tempo, non annoiarsi.


Programma Ufficiale

Si comincia con i gentlemen protagonisti: complicato ipotizzare lo schema, quelli più in forma sembrano Zoe Horse e Zenzero Grif, un piazzato di quota potrebbe rivelarsi Zaffiro Giulia.

La corsa successiva è un handicap per anziani in cui Virgilio potrebbe far la voce grossa: l’allievo di Luca Fierro non corre da poco più di un mese ma sembra avere le caratteristiche per essere protagonista. In alternativa, si potrebbe tentare Vettel Treb alle piazze.

A seguire, saranno di scena i tre anni: valutiamo Aloe Jet e Anita Pred favorite ma entrambe dovranno guardarsi, soprattutto se spendessero energie in lotte premature, da Amadeuss e Antigua Luis.

Vagabondo non può che essere favorito in categoria E ma il suo compito non sarà affatto semplice, specialmente se dovessero sistemarsi nelle prime due posizioni Skyline Dany che solitamente impone ritmo selettivo, e Oxford Street, tornato in grande ordine di recente. Vi consigliamo di basarvi sulle quote che proporrà il betting, in ogni caso l’allievo di Minopoli rimane la nostra prima scelta.

Ancora Minopoli possibile protagonista nella corsa successiva: è una prova molto equilibrata e la femmina di Mario sembra aver raggiunto una maturità apprezzabile, vale almeno un piazzamento.

Abbiamo le idee confuse riguardo al clou del pomeriggio, Ribelle Op merita il ruolo di favorito ma non ha convinto pienamente all’ultima uscita; crediamo che potenzialmente gli siano vicini Urceus Mdm, con numero penalizzante e Vaniti Bar, poco convincente all’ultima. Quindi restiamo sull’allievo dei fratelli D’Alessandro, quota permettendo.

In categoria G si potrebbe andare sul comodo scommettendo Poker Face Hbd piazzato, sul rischioso con Pele’ del Pino vincente. Altra ipotesi da prendere in considerazione riguarda Point Lavec Canf, piaciuto parecchio alla ricomparsa.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Raffaele Palomba:
L’ultima di Zenzero Grif non fa testo, ho provato a correre con i nastri ma non ha voluto saperne di avviarsi regolarmente. In precedenza aveva corso in netto progresso e anche in lavoro si è mosso bene, sono fiducioso.

2° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Vettel Treb ho avuto modo di lavorarlo prima che disputasse le ultime due corse e ne ho ricevuto un’impressione positiva. Mi pare che adesso scenda un po’ di categoria, ci spero. Da battere Vesuvio Fas e Vasco Mede Sm.

3° corsa
Sabato Di Vincenzo:
Amadeuss è stato distanziato per aver preso i paletti nella corsa effettuata sabato, correndo virtualmente in 2.00. Il cavallo fin’ora è stato un po’ immaturo ma sembra in costante miglioramento, può vincere.

4° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Oxford Street ha vinto molto bene ad inizio mese, anche se il contesto era completamente diverso da questo. Correrà sferrato, cercherò di rimanere subito nelle prime posizioni e giocarmi tutto in fondo.

5° corsa
Raffaele Palomba:
Amira Jack l’ho interpretata per la prima volta a Pontecagnano e mi ha fatto una buona impressione: possiede un potenziale apprezzabile, anche se, per il momento, bisogna subirla al via e impiegarla su un solo binario.

6° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Ribelle Op ha una condizione discreta ma probabilmente, non è esplosivo come nelle migliori occasioni. Correrà senza ferri e cercheremo di assumere subito l’iniziativa, per provare a rimanerci fino in fondo.

7° corsa
Enrico Maisto:
Pele’ del Pino è potente ma difficile da gestire, bisogna metterlo sul passo, senza fare troppe mosse, e andare. Inevitabilmente questo lo limita, come l’ultima volta quando ha trovato l’opposizione a oltranza di un avversario. Spero di far bene.

8° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Zorever Cc Sm a Pontecagnano ha sbagliato sulla piegata conclusiva, purtroppo è inciampato mentre lottava per un buon piazzamento. La condizione è ottimale, credo che possa fare la sua parte.



analisi delle corse

1° CORSA
Condizionata per quattro anni affidati ai gentlemen: si comincia con una prova molto equilibrata, proviamo con il potente Zoe Horse, un tardivo messosi in evidenza solo recentemente, ancora con qualche difficoltà di meccanica. Progressi apprezzabili ha evidenziato Zenzero Grif che però deve ovviare ad una sistemazione non proprio semplice. Va considerata anche Zinniagal, abituata ad esprimersi nelle prime posizioni. Zaffiro Giulia è bravo e serio, qualità che possono servire per strappare un piazzamento. Zabaione e Zonda Grif completano la nostra selezione.

2° CORSA:
Condizionata per anziani, a resa di metri: Uconway è migliorato ma deve fare di più per essere competitivo, Vesuvio Fas ha speso molto a Roma, arrivando piano. Pare non gradire i passaggi Vasco Mede Sm, Verner Lux non batte Umbertide Ban a Roma, ci siamo convinti a prendere come riferimento gli avvantaggiati. Virgilio non corre da oltre un mese, potrebbe comunque rivelarsi un battistrada inavvicinabile. Uragano Pizz ha potenza e poca concretezza, Vettel Treb di recente ha affrontato contesti superiori, gli inespressi Totem e Vizio Mas Np valgono il ruolo di grosse sorprese.

3° CORSA:
Condizionata per tre anni: Aloe Jet e Anita Pred si sono affrontate recentemente con prevalenza della seconda ma in questa circostanza l’allieva di Maione potrebbe provare a restare davanti all’avversaria e giocarsela al meglio. Amadeuss va forte ma è di difficile impiego, a Napoli senza distanziamento avrebbe corso in 2.00, da protagonista. Antigua Luis quando trotta sa dare delle buone linee, Anthony Top ha conseguito enormi passi in avanti ma forse è più adatto ad agire nelle prime posizioni. Sorpresa Antartide Dvs.

4° CORSA:
Miglio per anziani di categoria E: la categoria di appartenenza non rende l’idea dei valori in campo, Vagabondo due mesi fa si opponeva a Vernissage Grif, è lui il favorito. Oxford Street ha corso in situazioni diverse mostrando forma al diapason, Skyline Dany invece deve ritrovarla, i presupposti perché possa far bene ci sono. Meglio non sottovalutare la forma straordinaria di Thiago d’Ete e la duttilità di Virdis Effe, sommata ad una posizione di lancio vantaggiosa. Solo Caf rientra nel novero delle sorprese, insieme a Venus Ferm, notevole la penultima, brutta la successiva.

5° CORSA:
Condizionata per femmine di tre anni: le linee non sono chiare ma Altair Fks sembra aver acquisito una certa regolarità, può essere presa in considerazione come possibile protagonista. Non è dispiaciuto affatto il rientro di Avenue La Varenne, Amira Jack sembra stia trovando la giusta camminata, parte piano ma in due occasioni ha saputo risalire alla grande. Il team Finetti presenta Ariaz, Abbadia, Amelie Gar, tre soggetti potenti ma alle prese con evidenti difficoltà d’impiego. Può contare Autorità Grim, Antonia Chuck Sm faceva 2.01 a febbraio, adesso non più.

6° CORSA:
Clou del pomeriggio, riversato agli anziani di categoria B – C: il rientro di Ribelle Op è stato sufficiente, non di più, ma con un leggero progresso può imporsi in un contesto inferiore a quello ultimo, anche perché Urceus Mdm che l’ha appena battuto dovrà partire dalla seconda fila. L’allievo di Cuozzo è la più valida alternativa al favorito, difficile scegliere invece tra gli altri partecipanti. Vaniti Bar avrebbe il potenziale per lottare la corsa ma a vederla in azione sabato scorso pare aver perso un po’ di smalto, stesso discorso vale pure per Ranymede Fas. Vaughan Bi può sorprendere.

7° CORSA:
Miglio per anziani di categoria G: corsa molto aperta, proviamo con Poker Face Hbd che fa della duttilità l’arma migliore, l’allievo di Fierro vale almeno un piazzamento. Pele’ del Pino, dal canto suo, è potenzialmente valido ma anche di difficile impiego, bisognoso di agire su un solo binario. E’ piaciuta parecchio la ricomparsa di Point Lavec Canf, di contro c’è solo la posizione di partenza. Il rientrante Vettorix, la problematica Vault of Angel ed il regolare Ramirez Bond sono delle possibili sorprese.

8° CORSA:
Condizionata per quattro anni: la distanza potrebbe condizionare l’esito della prova, Zoccolo Jet, Zorever Cc Sm e Zelandia sono quelli più in forma ma non hanno una spiccata predisposizione per il doppio chilometro e per un percorso da protagonisti, in particolar modo i primi due. I tre citati restano comunque i più attesi e vanno preferiti all’eclettico Zarbon che sta faticando molto a ritrovare la condizione di qualche tempo fa, anche se, recentemente, qualche piccolo segnale di ripresa l’ha dato. Zerozerosette rientra e, necessariamente, va seguito in sgambatura.

1° CORSA:
8 Zoe Horse+++
7 Zenzero Grif
9 Zinniagal++
4 Zaffiro Giulia
10 Zabaione+
3 Zonda Girf

2° CORSA:
5 Virgilio+++
8 Uragano Pizz
3 Vettel Treb++
4 Uzzana Jet
1 Totem+
2 Vizio Mas Np

3° CORSA:
5 Aloe Jet+++
6 Anita Pred
11 Amadeuss++
10 Antigua Luis
8 Anthony Top+
2 Antartide Dvs

4° CORSA:
8 Vagabondo+++
7 Skyline Dany
3 Oxford Street++
4 Thiago d’Ete
1 Virdis Effe+
10 Venus Ferm

5° CORSA:
5 Altair Fks+++
9 Avenue la Varenne
12 Amira Jack++
14 Amelie Gar
4 Abbadia+
1 Ariaz

6° CORSA:
2 Ribelle Op+++
8 Urceus Mdm
9 Vaniti Bar++
6 Vaughan Bi
7 Ranymede Fas+

7° CORSA:
2 Poker Face Hbd+++
8 Pele’ del Pino
7 Point Lavec Canf++
1 Vettorix
5 Vault of Angel+

8° CORSA:
5 Zoccolo Jet+++
3 Zorever Cc Sm
8 Zelandia++
7 Zarbon+

 

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 137 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.