presentazione 15 luglio 2019

Il convegno in programma all’ippodromo del Garigliano si apre con una prova riservata ai gentlemen: Alessia questa ha l’obbligo di vincerla, l’occasione è favorevole per togliersi l’etichetta di maiden.


Programma Ufficiale

A seguire, saranno di scena i due anni: ce ne sono tanti che piacciono in prospettiva ma riteniamo che, al momento, il più completo sia Beware Nof, espressosi necessariamente da dietro al debutto ma capace di partire sollecito e correre davanti.

La terza corsa è anche seconda tris: complicato trovare la soluzione giusta, proviamo con Sterlyng che ha forma valida. Uno sfizio vero e proprio sarebbe quello di mettere pochi spiccioli sulla piazza di Nori, piaciuto tanto al rientro ma alle prese con una sistemazione molto penalizzante.

Nella prima prova del Torneo dell’Avvenire siamo per Terremoto vincente, previa verifica di sgambatura che ne constati i progressi recenti nell’andatura.

Nell’handicap per anziani, dopo lunga riflessione, ci siamo schierati con gli avvantaggiati: i nostri preferiti sono Uto Jet, Visco Jet e Verner Lux, scegliete in base alle quote proposte dai bookmakers.

Nella seconda prova del Torneo dell’Avvenire siamo ancora per un soggetto affidato a Francesco Tufano, quel Raptor Amonis che all’ultima uscita ha vinto in maniera devastante. Si può provare anche l’accoppiata con il rientrante Urraco Jet.

Abbadia nella prova per femmine di tre anni e Zelogal nell’ultima, abbinata alla TQQ, sono gli ultimi due consigli della giornata, alle piazze naturalmente.



Parola ai Protagonisti…

1° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Artemide Trebì non corre da un po’ di tempo ma in lavoro ha mostrato una condizione già discreta, per cui credo che possa fornire una prestazione valida, diciamo intorno al 2.03. Un piazzamento l’obiettivo.

2° corsa
Catello Panico:
Brancaleon Jet è il fratello di Tinamo Jet, crediamo molto nelle sue potenzialità e l’esordio è stato promettente. Abbiamo apportato una modifica alla ferratura che dovrebbe migliorarlo parecchio.

3° corsa
Catello Panico:
Rodin non è ancora quello di una volta ma sono certo che, correndo all’attesa, possa evidenziare un progresso rispetto all’ultima uscita, in lavoro è piaciuto. Sterlyng è più pronta e rodata, in grado di far bene.

4° corsa
Francesco Tufano:
Ho avuto un sorteggio favorevole, Terremoto è un cavallo che apprezzo molto, dotato di un potenziale considerevole, soprattutto se bello d’andatura. Credo che si possa aspirare alla vittoria.

5° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Visco Jet è da tanto che corre in maniera ammirevole, solo che in diverse occasioni è stato sfortunato, come quella in cui si è bucata la ruota. Con i nastri alla tedesca se la cava bene, lotterà con i migliori.

6° corsa
Catello Panico:
Urraco Jet doveva rientrare la scorsa settimana e ciò non è avvenuto perché mancava il gentlemen. L’abbiamo sottoposto ad un lavoro ed ha risposto bene, non è ancora al top ma sicuramente capace di farsi notare.

7° corsa
Catello Panico:
Abbadia era stata impiegata diverse volte da dietro per farla assicurare, poi l’ultima volta si è espressa al comando e lo ha fatto bene, abbandonandosi un po’ solo nel tratto finale. La mia idea è che possa lottare la corsa.

8° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
L’ultima volta Zonda Grif ha invertito un lungo trend negativo, caratterizzato da rotture in serie. Era molto più centrata di meccanica ed ha chiuso con un’ apprezzabile frazione conclusiva che spero di attuare anche in questa circostanza.



analisi delle corse

1° CORSA
Si comincia con una maiden per tre anni, affidati gentlemen: Alessia ha esperienza, numero di partenza favorevole e potenzialità per emergere. Le manca la mentalità vincente ma se non ci riesce adesso, chissà quando le ricapiterà un’altra occasione del genere. A parte la femmina di Becchetti, ci sono una serie di soggetti ancora inespressi che, a secondo dello schema, possono essere competitivi. Abbiamo scelto Artemide Trebì per la posizione, la sempre seguita Alchimia di Casei, poi Audemars Ek, Athena Petu e Adrenaline Bi.

2° CORSA
Maiden per due anni: è piaciuto molto il debutto di Beware Nof, diligente e capace di adattarsi ad un percorso manovrato ma qui, probabilmente, ci proverà al comando. Principali avversari dell’alleivo di Pignatelli sono i debuttanti Blue Eyes Bar, buon potenziale ma ancora da plasmare caratterialmente, Beyonce’, veloce con meccanica perfettibile e Brancaleon Jet, capace di debuttare in 2.04, girando di fuori ad un missile. Brioss e Bye Bye King Tony sono abbastanza seri e duttili, Billo Dorial sta tirando fuori dei difetti ma, anche lui, ha potenziale interessante.

3° CORSA
Miglio per anziani di categoria E, corsa abbinata alla seconda tris: premesso che si tratta di una prova molto omogenea, ci siamo orientati verso Sterlyng, da considerare come possibile protagonista, soprattutto se dovesse riuscire a sfondare, magari su Terror Caf che, in tal caso, sarebbe pure un avversario valido. Uragano Tor va forte ma cammina quando dice lui, Seneca Grif e Sansone Bar sarebbero temibili se con condizione al diapason, Rodin sta faticando a ritrovarsi, nella miglior versione sarebbe il cavallo da battere. Bellissima l’ultima di Nori che ha numero proibitivo.

4° CORSA
Condizionata per anziani, prima prova del Torneo dell’Avvenire: Terremoto è limitato da problemi di andatura, sulle dritte, ma quando è passabile come l’ultima volta, sa sprigionare un potenziale considerevole, superiore a quello degli avversari odierni. Non è un trottatore nato neppure Ursinio, la scorsa settimana squalificato per R.P., dopo aver concluso al secondo posto, ci riprova con ambizioni. Uischy San è veloce al via e diligente, Nicolas Bieffe e Vesuvio Fas sanno essere generosi e validi, a svolgimento favorevole. Poi Ughian.

5° CORSA
Handicap per anziani, a resa di metri: bella corsa, i penalizzati sono piuttosto validi, in particolar modo Vasco Jet, Vicky Il Vichingo e Veronica Jet ma lo start non è da meno. Potrebbe essere la corsa giusta per Uto Jet che trova schema adatto alle sue caratteristiche e mani ideali, anche Verner Lux è in grado di emergere, l’ultima lo ha fatto da penalizzato, perché non potrebbe riuscirci adesso. Non bisogna dimenticarsi di Visco Jet, anche lui è nelle condizioni ideali per esprimersi al meglio. Sorpresa Velvet Line che lunedì scorso ha sbagliato a corsa vinta.

6° CORSA
Condizionata per anziani, seconda prova del Torneo dell’Avvenire: Raptor Amnis è andato come un missile nell’ultima vittoriosa sortita, però prima di appoggiarlo al gioco è meglio dare un occhio alla sgambatura, trattandosi si un soggetto che qualche volta trotta il giusto. Un avversario valido sarebbe Urraco Jet, usiamo il condizionale perché rientra e deve ricucire l’handicap della seconda fila, comunque è annunciato in buone condizioni. Sindal è piaciuto a Capannelle, può piazzarsi così come lo possono fare, a svolgimento favorevole, Sharon’S Treb, Omero de Mura, Tatù e Olimpo Wf.

7° CORSA
Condizionata per femmine ancora inespresse: al di la dei riferimenti acquisiti su anelli veloci, avrebbero preferito un po’ tutte il miglio, quindi crediamo che la vincitrice possa essere una di quelle che resterà alla finestra. In ogni caso, Abbadia è piaciuta parecchio di recente, Altair Fks, se dovesse evitare divagazioni iniziali, sarebbe una delle candidate al successo. Tra le principali pretendenti ci inseriamo pure la bisbetica Avana Mail, valida in un’occasione a Pescara, e Armonie Op, non male l’ultima sulla pista. Austria Jet completa la nostra selezione.

1° CORSA
4 Alessia+++
2 Artemide Trebì
11 Alchimia di Casei++
12 Audemars Ek
1 Athena Petu+
8 Adrenaline Bi

2° CORSA
4 Beware Nof+++
7 Blue Eyes Bar
10 Brancaleon Jet++
3 Beioncè
6 Brioss+
11 Bye Bye King Tony

3° CORSA
5 Sterlyng+++
10 Uragano Tor
3 Seneca Grif+
4 Terror Caf
1 Rodin+
6 Sansone Bar

4° CORSA
7 Terremoto+++
9 Ursinio
3 Uischy San++
10 Nicolas Bieffe
8 Vesuvio Fas+
6 Ughian

5° CORSA
4 Uto Jet+++
1 Verner Lux
3 Visco Jet++
7 Velvet Line
9 Vasco Jet+
11 Vicky Il Vichingo

6° CORSA
2 Raptor Amnis+++
10 Urraco Jet
5 Sindal++
1 Omero de Mura
3 Sharon’S Treb+
4 Tatu’

7° CORSA
6 Abbadia+++
3 Altair Fks
5 Avana Mail++
9 Armonie Op
1 Austria Jet+



Il ‘Punto’ sulla Tris

8° CORSA
Condizionata per quattro anni, abbinata alla TQQ: partiamo da Zack Regal che a Pontecagnano ha vinto contro schema, a dimostrazione di una condizione al diapason. Possibili protagonisti sono pure Zeta Tav, esploso da quando è passato al training di Esposito, il cui compito è però gravato dalla sistemazione iniziale, e Zalone Jet, non sempre pulito d’azione ma parecchio dotato. La linea acquisita recentemente da Zelogal lo pone non lontano dai migliori, Fandango Bar, Zoran Bi, Zonda Grif, Zibibbo e Zanna Caf vanno considerati per i sistemi larghi.

5 Zack Regal
Bene senza ferri a Napoli, ancor meglio la volta dopo, ferrato. Non è un chiaro favorito ma può diventarlo a svolgimento favorevole.

14 Zeta Tav
E’ appena esploso, per cui non se ne conoscono ancora i limiti. Deve ovviare all’handicap del numero.

4 Zalone Jet
Poco trottatore ma con potenziale interessante, se si trova sul tracciato può lottare la corsa.

10 Zelogal
E’ cresciuto da quando ha cambiato trainer, la linea di Pontecagnano lo mette, prepotentemente, in corsa.

11 Fandango Bar
Non corre dallo scorso anno. Non è un fenomeno ma abbastanza buono per la categoria, chiaramente se è pronto.

1 Zoran Bi
Sta lentamente crescendo, il motore è discreto, il carattere ancora da limare. Per un piazzamento ci sta.

13 Zonda Grif
Non stava brillando ma l’ultimo piazzamento, ottenuto con buona frazione finale, ci ha convinto a darle un po’ di fiducia.

6 Zibibbo
Buona l’ultima, senza ferri. Abbiamo il dubbio che stavolta debba far partenza, con il rischio di restare a corto di argomenti nella parte conclusiva.

2 Zanna Caf
Mai piazzata in carriera. L’ultima volta, senza errore sulla curva finale, avrebbe lottato per il successo.

7 Zak delle Selve
Sbaglia troppo per potergli concedere fiducia, peccato perché il motore è apprezzabile.

3 Zem Jet
Ha buona posizione iniziale, l’ultima volta è migliorato ma, comunque, sembra avere dei limiti.

9 Zaiko del Sile
L’unico motivo per dargli un minimo di considerazione riguarda la guida, mai arrendevole, di Gallucci.

12 Zirak
Ha debuttato sedici mesi fa, con una rottura, e poi è scomparso. Impossibile valutarlo, anche se nasce alla grande.

8 Zelindass
Tre soli piazzamenti in carriera, l’ultimo risale ad un anno e mezzo fa, estrema outsider.

8° CORSA
5 Zack Regal+++
14 Zeta Tav
4 Zalone Jet++
10 Zelogal
11 Fandango Bar+
1 Zoran Bi

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 130 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.