commento 22 luglio 2019

La corsa più attesa della serata pontina era riservata ai due anni, inedita sia la distanza del doppio chilometro che la partenza con i nastri. Alla seconda uscita in carriera, si è imposto Bruccione Fas, con il nuovo training di Giorgio D’Alessandro Sr e la guida di Giuseppe Lombardo. La sgambatura, effettuata con in sulky l’allenatore, aveva fatto intravedere grosse potenzialità, ma questo già lo avevamo intuito in qualifica, unite a qualche problema di gestione. E’ stato bravo Giuseppe Lombardo Jr a moderarne gli ardori e ad amministrarlo lungo il percorso, compreso la retta d’arrivo, quando tirava molto in giù, addirittura sfiorando un paletto, proprio in prossimità del traguardo. Il portacolori della Sa.Fra. Fas si è espresso a media di 1.19.1, considerevoli gli ottocento conclusivi in 59.8. Per quanto concerne l’aspetto genealogico, oltre alla paternità di Gruccione Jet, siamo di fronte ad una linea femminile di eccellente livello, in quanto Tornado Fas è una figlia di Alias di Jesolo (Royal Troubador e Inpudent Lb, quest’ultima da Speedy Crown e Noble Silk ) che ha prodotto, tra gli altri, Miss Muscle Fas, mamma del vincitore classico Zarenne Fas ( Gran Criterium 2017 e G.P. Orsi Mangelli 2018 ). Positivo il comportamento dell’esordiente Be Pop Ferm che ha chiuso con un’ apprezzabile progressione, utile a conquistare il secondo posto ai danni di Beyonce’, in crescita rispetto al debutto. Deludenti Bizet Rab, in errore all’ingresso in retta quando sembrava battuto e Bold Gar, ancora acerbo.

L’eliminatoria del Torneo dell’Avvenire è stata dominata da Dario Di Maio che ha condotto al successo Tuono Caf. L’ altra prova è stata riportata dal vecchio Noir d’Ete, interpretato in maniera esemplare da Emanuele Bacalini, secondo della classifica finale. Terzo posto per Davide Montanile, mentre per il classico “ rotto della cuffia “ si sono qualificati per la finale anche Salvatore Cintura e Vincenzo Gallo.

Nel resto del convegno, vanno rimarcati i successi di Paolo Corrado, in sulky a Urraco Jet, Giorgio D’ Alessandro Jr, autore di un doppio ( Zona Jet e Zonda Grif ) e Raf Palomba in sulky ad Ambra Forest.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 177 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.