commento 8 agosto 2019

La prova più importante della calda serata pontina era riservata ai due anni ed ha visto prevalere Brunello Grim, un allievo di Antonio Silvestro, alla guida ed al training, per i colori dell’appassionato Giuseppe Bellopede, a media di 1.17.4.

Il figlio di Owen Cr, già tre successi al centro sud per lo stallone in attività all’allevamento Toniatti, è risalito al largo gradualmente, tra l’altro macchiandosi di un disturbo ai danni di Balto ( a piedi Silvestro ), ed ha affondato i colpi ai seicento conclusivi, distendendosi al meglio in retta d’arrivo. Ancora evidenti le difficoltà in curva, ma si tratta di un soggetto potenzialmente molto interessante che propone, sia in linea maschile, Owen Cr, che in quella femminile Mouscrom, un sangue americano d’eccellenza, con l’influenza determinante del fenomeno Sharif di Jesolo. Positivo l’esordio di Boston Wise L che ha conquistato la piazza d’onore dopo che in qualifica non aveva impressionato, e convincente anche il percorso del diligente Belmarino. La favorita Bloody Mary ha sbagliato al via, apparendo ancora troppo acerba, così come Bamber Rg che era accreditata di buoni lavori.

Nel sottoclou l’interessante Aura è stata ripresentata in condizioni chiaramente migliori rispetto alle ultime uscite ed ha vinto malgrado una posizione di partenza penalizzante, in sulky il proprietario Antonio Simioli. In linea con la vincitrice è giunto Alniyat Fks che aveva fatica a trovare lo spazio necessario per sprintare. In errore sulla piegata finale, mentre passava, il favorito Amuleto Luis.

Sfortunato con Amuleto Luis, il team Bevilacqua – Squeglia si è rifatto con Zoli Mede Sm, subito a segno con il nuovo training, piazzando una notevole stoccata finale. La corsa è stata caratterizzata dalla lotta, lungo tutto il percorso, che ha visto protagonisti i due compagni di allenamento Zoccolo Jet e Zanzi Gio Gar, divisi solo dal giudice d’arrivo che ha decretato, per la piazza d’onore,un lievissimo vantaggio a favorevole del primo.

La TQQ ha visto il favorito Vaughan Bi passare a condurre dopo partenza infelice che è costata un bel po’ di metri e tenere un ritmo esageratamente veloce con conseguente calo in retta d’arrivo. Ne ha approfittato Victoire Winner che è passata nel tratto conclusivo, precedendo lo stesso Vaughan Bi, difesosi dallo spunto di Valiant La Sol, Uto Jet e Upper Jet.

 

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 130 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.