commento 19 agosto 2019

Edizione Straordinaria. Un ufo sul Garigliano, il suo nome è Always Br Ready ( Iglesias e Ready to Glide, da Yankee Glide ). La neo allieva di Holger Ehlert, anche in veste di allevatore e Roberto Vecchione assolve ad un compito rivelatosi molto semplice ma lo fa con le modalità della cavalla importante che potrebbe, a breve, puntare molto in alto, probabilmente alle qualificazioni delle Oaks del Trotto. Sembrerebbe un vero e proprio salto triplo ma queste sono le situazioni che hanno sempre esaltato il trainer teutonico. A dispetto del suo fisico che con i salti non ha mai avuto feeling, Holger vince oggi la corsa da duemila euro al primo con l’obiettivo di vincerne domani una da cinquantamila, insomma la sua mente è proiettata sempre oltre le nuvole, dove c’è solo l’azzurro e questa Always Br Ready è sembrata “Ready to Fly“.

Da Ehlert passiamo a Nunzio Squeglia che ha origini completamente diverse ma in quanto a fisico e voglia di mangiare potrebbe anche “ incrociargli “ le gambe! Scherzi a parte, il vero protagonista è Avorio Jet, training Bevilacqua – Squeglia, che ha conquistato la prova più interessante della serata, il Memorial Ing. Bruno Cesaro, per qualche partecipante un’occasione per preparare al meglio le qualificazioni del Derby. Il figlio di Wishing Stone e Isterica Jet ha atteso alla corda fino a seicento conclusivi dove è entrato in scena con una lunga progressione culminata nel successo, in perfetto stile “manine dolci“.
Nel dopo corsa, Vincenzo D’Alessandro Jr ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: <<Ho preferito non muovermi dopo seicento metri perché non mi prendeva l’imboccatura, invece non ho esitato a mezzo giro dalla fine, quando era molto carico ed ho capito subito che vincesse. Credo che abbia buoni margini di progresso>>. Da accomunare nell’elogio Alloro Jet che ha fatto il lavoro oscuro, combattendo con gli avversari fin dalle battute iniziali e infine giustiziato dal compagno di paddock. Non ha corso male A Sexygirl Par che però ha confermato di non poter andar oltre le sue ben definite caratteristiche, volte a scoprirsi il più tardi possibile. Ancora una volta sfortunata A Sexybomb Par, rimasta chiusa dietro due concorrenti in calo, hanno deluso Aurt Mede Sm, mai competitivo e soprattutto Amancio, oggetto di molte attenzioni al gioco, fin dall’apertura. L’allievo di Gocciadoro ha sbagliato al via e poi provato ad inseguire ma non ha minimamente impressionato.

Triplo da catch per Roberto Vecchione che oltre ai due successi per Ehlert (Zirconio Cr e Always BR Ready), ha interpretato vittoriosamente anche Raptor Amnis.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 137 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.