presentazione 22 agosto 2019

Un altro appuntamento importante dell’estate pontina coincide con la disputa della finale del Palio dei Comuni, Memorial Antonio D’Angelo.

Programma Ufficiale

Quest’anno le eliminatorie non sono state particolarmente avvincenti, la vicinanza con il Città di Montecatini ha influito parecchio ma, in generale, c’è una carenza di femmine anziane di buon livello, motivo per cui nei prossimi anni si potrebbe pensare a modificare la formula. In compenso, la finale promette spettacolo, soprattutto in vista di un eventuale match tra Tina Turner ( Cassino ) e Tessa Ob Sonic ( Santi Cosma e Damiano ). Diamo una lieve preferenza alla prima, certamente più rodata, ma dopo l’uscita dello quote potremmo pure cambiare idea.

Nel resto del convegno ci sono diverse corse di buon livello: in apertura è attesa Belen Hall Fas, senza Stefano De Martino al seguito, che dovrà confermare quanto di buono mostrato in qualifica. L’alternativa più credibile è Be Pop Ferm.

Zimmy Cub, inviato di Casillo, sarà il favorito della prova per quattro anni, Uccio d’Alvio il nostro favorito dell’ apertissima prova per anziani di categoria A–B.

Nella allievi saremmo tentati dal consigliarvi il rientrante Uragano Fks ma non abbiamo notizie, quello che da garanzie, al gioco dei piazzati, è Videale Fas.

In gentlemen c’è da battere Urraco Jet, gli avversari principali sono Verdino Jet, Utavian del Ronco e Travail Ferm.

Ancora, due corse per tre anni: nella prima scegliamo Achita Jack come piazzata, senza escludere che faccia una gran corsa la compagna di colori Amira Jack, più potente ma meno gestibile. Nella seconda siamo per Astag Sonic perché convinti che non abbia ancora mostrato il suo vero potenziale.



parola ai Protagonisti…

1° corsa

Catello Panico:
Boston Wise L non aveva impressionato in qualifica perché limitato da un problema fisico emerso successivamente. Di fatti il debutto è stato positivo e credo che possa ancora piazzarsi a svolgimento favorevole.

2° corsa
Salvatore Legittimo:
Videale Fas l’ho interpretato a Capannelle e mi sono trovato bene. Non ama i passaggi per cui dovrei eventualmente provarci al comando, oppure dar strada ad un concorrente che possa trainarmi a lungo. Sentirò i consigli dell’allenatore.

3° corsa
Giorgio D’Alessandro Jr:
Zoe dei Veltri l’ultima volta non ha gradito lo svolgimento esasperatamente tattico ma la frazione finale mi fa ben sperare, ci vorrà un po’ di fortuna nello schema. Zingaretti Grif ha ripreso a fare percorso netto, però lo schema ne limita le ambizioni.

4° corsa
Pasquale Palumbo:
Utavian del Ronco mi è piaciuto parecchio l’ultima volta, sono fiducioso anche perché senza ferri dovrebbe migliorare ulteriormente. Travail Ferm è al mare e mi è stato riferito che non è prontissimo ma in buone condizioni.

5° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Tornado Rl ha una condizione eccellente, ogni volta che corre è un rientro e lo fa sempre bene. Per essere competitivi in un contesto del genere bisogna alleggerire molto la ferratura, lo faremo sperando che non vi siano effetti contrari.

6° corsa
Domenico Minopoli:
Albina Caf l’ultima volta ha sbagliato sulla piegata finale, avrebbe corso intorno al 2.02. Le ha giovato correre senza ferri ma non so se potrò presentarla nello stesso assetto, deciderò in prossimità della gara.

7° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Aspen Mail è un soggetto regolare ma nello stesso tempo caratteriale, non gradisce fare i passaggi. Credo che debba ancora tirar fuori il meglio, la partenza con i nastri dovrebbe esaltarlo, spero in un buon piazzamento.

8° corsa
Vincenzo D’Alessandro Jr:
Con Tursiope Jet adotterò la stessa tattica dell’eliminatoria: partenza per scavalcare quelle all’interno e attesa fino al tratto finale, cercando di prendere il massimo. Tina Turner e Tesso Ob Sonic sono di altro livello.



analisi delle corse

1° CORSA
Apertura riservata ai puledri di due anni: la qualifica di Belen Hall Fas è stata strepitosa, di difetti non ne abbiamo notati, tranne quelli che può avere ogni esordiente, per cui favorita netta. Ha buona gamba, linee valdie e già una certa esperienza Be Pop Ferm, è sicuramente la più valida alternativa alla più attesa. Boston Wise L non è dispiaciuto all’esordio ma deve trovare subito lo steccato. Balto ha sbagliato a causa di un intralcio al debutto, può far bene. Altri a cui fare attenzione, soprattutto in prospettiva, sono Biogrande Par, Boero degli Ulivi e Big John Lf.

2° CORSA
Miglio per anziani di categoria G, affidati agli allievi: Videale Fas non è un vincente nato ma dal rientro si è andato a marcatore sette volte su sette, almeno un piazzamento lo prende. Ozono di Casei poteva fare ancora meglio l’ultima volta ma forse si è un po’ scaricato sul morso nelle fasi iniziali. Vale un ruolo di primo piano insieme ad Ultimatrix, forse poco adatto ad un allievo ma in gran forma, e Nasdaq, candidato a sfilare su Videale Fas. Attenzione inoltre a Uragano Fks che se fosse quello dello scorso anno avrebbe chance importanti. St John Verynice ci starebbe eccome.

3° CORSA
Condizionata per quattro anni: corsa piuttosto equilibrata, il cavallo che potrebbe distinguersi è Zimmy Cub che però quando ha provato a far partenza ha, sistematicamente, sbagliato. Dovendo usare cautela all’inizio, il compito dell’inviato di Casillo diventa meno semplice ma resta il favorito. Zio Salvio Jet non ha impressionato l’ultima volta ma in precedenza aveva fatto grandi cose, nella stessa corsa è piaciuta invece Zoe Amg. In partenza dovrebbe andar davanti Zaira Truppo e dar strada a Zucchero Fas, altro motivo per pensare che la corsa sia aperta.

4° CORSA
Al via anziani di categoria F, affidati ai gentlemen – proprietari, seconda tris: ci affidiamo ad Urraco Jet che nel periodo corre poco ma bene, inoltre è provato l’affiatamento con il proprio interprete. Un avversario da prendere con le molle è Verdino Jet, le recenti performance sembrano negative ma siamo di avviso contrario. Merita grande rispetto pure Travail Ferm, rientra e se ha superato qualche acciacco ha tutto per essere della partita. Utavian del Ronco sta crescendo gradualmente, forse gli manca ancora un pizzico di cattiveria. Poi Simont Photo Sm e Uischy San.

5° CORSA
Miglio per anziani di categoria A – B: gran bella corsa, è ipotizzabile che Tornado Rl riesca a scavalcare quelli di dentro ed in seguito dia strada a Urceus Mdm. Quest’ultimo non corre da un po’ di tempo, al di la del vantaggio tattico dovrà essere già pronto per fronteggiare dei “ panzer “ come Uccio d’Alvio e Ticket to Ride che eleggiamo favoriti. Virtuoso Luis sta alternando prestazioni super ad altre incolori, Smoke di Piaggia e Tritone Lux vanno forte entrambi ma sono legati allo schema che, necessariamente, dovrà essere selettivo per esaltarne la progressione.

6° CORSA
Miglio per femmine di tre anni, abbinato alla TQQ: Azzurra Luis può mettere un campo un curriculum recente che le altre non hanno, favorita. Ci intriga parecchio la duttilità trovata da Achita Jack, veloce al via e capace di adattarsi a schemi variegati, in un contesto affollato assume grande importanza. Austria Jet, ha sbagliato sulla piegata finale quando stava competendo in un contesto nettamente superiore a questo, l’ultima volta Albina Caf avrebbe corso in 2.02 senza rottura. Adrenaline Bi è continua nel rendimento ma deve ovviare alla seconda fila, Amira Jack è la più forte ma poco duttile.

7° CORSA
Handicap, a resa di metri, per tre anni: Amelie Gar finalmente ha fatto percorso netto ed il risultato è stato pregevole, vista anche la consistenza delle avversarie battute. Le chance dell’allieva di D’Angelo sono evidenti ma dovrà confermarsi, cosa non da poco. Attenzione ad Astag Sonic che nelle ultime due disputate aveva il solo obiettivo di fare esperienza, il potenziale è ancora “ mascherato “. Non sottovalutate neanche la duttilità di Aspen Mail, i nastri dovrebbero esaltarne le caratteristiche. Aldo Baglio comincia ad acquisire regolarità, in pratica quello che gli mancava.

8° CORSA
Finale del Palio dei Comuni, Memorial Antonio D’Angelo: Tina Turner è quella che ha destato, nettamente, la migliore impressione nelle eliminatorie ma dovrà superare l’ostacolo iniziale che è rappresentato dalla presenza interna della vincitrice dello scorso anno, Tessa Ob Sonic. La femmina di Casillo ha vinto in scioltezza al rientro e potrebbe venire parecchio avanti, parte sollecita ma, forse, non abbastanza per contenere l’allieva di Zanetti. Sembra un match stretto con Venus Ferm a fare da spartiacque, in quanto iniziale battistrada.

 

1° CORSA
3 Belen Hall Fas+++
10 Be Pop Ferm
6 Boston Wise L++
9 Balto
7 Boero degli Ulivi+
2 Biogrande Par

2° CORSA
4 Videale Fas++
11 Ozono di Casei
9 Ultimatrix++
6 Nasdaq
7 Uragano Fks+
2 St John Verynice

3° CORSA
3 Zimmy Cub+++
1 Zio Salvio Jet
9 Zoe Amg++
5 Zucchero Fas
4 Zaira Truppo+
8 Zoe dei Veltri

4° CORSA
13 Urraco Jet+++
1 Verdino Jet
12 Travail Ferm++
7 Utavian del Ronco
5 Simont Photo Sm+
3 Uischy San

5° CORSA
9 Uccio d’Alvio+++
10 Ticket to Ride
4 Urceus Mdm++
3 Tornado Rl
1 Smoke di Piaggia+
2 Virtuoso Luis

6° CORSA
10 Azzurra Luis+++
6 Achita Jack
13 Austria Jet++
8 Adrenaline Bi
3 Amira Jack+
1 Albina Caf

7° CORSA
2 Amelie Gar+++
4 Astag Sonic
5 Aldo Baglio++
3 Aspen Mail
9 Ambuss+
6 Amaranto Jet

8° CORSA
7 Tina Turner+++
6 Tessa Ob Sonic
4 Venus Ferm++
3 Tursiope Jet
10 Vaniti Bar+



il “punto” sulla Tris

10 Azzurra Luis
Gli ultimi due successi, ottenuti in stile apprezzabile, ne fanno la cavalla da battere.

6 Achita Jack
Sta raggiungendo la completa maturazione, è veloce al via e duttile, vale almeno un piazzamento.

13 Austria Jet
Deve ancora migliorare nella fase di gestione ma potenzialmente è in grado di correre in 2.01, una delle migliori.

8 Adrenaline Bi
Valida sia sulla pista che, successivamente, a Cesena, gradirebbe poter piazzare lo spunto da vicino.

3 Amira Jack
Se avesse la semplicità della compagna di colori, militerebbe in contesti chiaramente superiori a questi. Va considerata.

1 Albina Caf
L’ultima, senza ferri per la prima volta, è stata la miglior prestazione della carriera. Ripetendosi si esprimerebbe vicino al 2.02.

2 Alabama Jet
Ha effettuato la qualifica in 2.04.5, ipotizzando che possa migliorare anche per la guida consigliamo di non escluderla del tutto.

7 Ada Grace
Piuttosto sollecita al via, possiede l’agilità per ritagliarsi una posizione alla corda ma non ha resistenza.

12 Armenia Jet
Discreta al rientro ma da allora è trascorso più di un mese. La scomoda posizione iniziale la relega a sorpresa.

4 Allodola Jet
Ha lavorato in 2.41, 1.18.0 il giro finale. L’impressione recente non è stata delle migliori ma appartiene ad un team consacrato.

11 Artemide Trebì
Parte piano ed è generosa nella risalita ma sembra avere dei limiti evidenti.

9 Alidaz
Non corre da maggio, l’ultimo standard raggiunto non era da buttare ma temiamo che debba ricominciare da capo.

5 Albina Verynice
Fin’ora è stata inconcludente, forse evitando l’errore potrebbe anche risultare una grossa sorpresa, sarebbe già tanto.

14 Asia Risaia Trgf
Solitamente è vitale fino al km. Il record di 1.19.6 è stato ottenuto sul tapis roulant di Follonica.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 137 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.