commento 23 luglio 2020

Avorio Jet partiva con il ruolo di chiaro favorito, giocato in apertura a 70/100, nel clou della serata in programma all’ippodromo del Garigliano. (© Emilio Migliaccio – Trotto & Turf)Avevamo pronosticato che le uniche difficoltà potessero arrivare da un eventuale netto di Alteaz, invece proprio il percorso di testa di quest’ultima ha facilitato il compito del portacolori di Nunzio Squeglia. Il figlio di Wishing Stone e Isterica Jet ha sostato in terza posizione, nella scia di A Sexystar Par, fino all’ingresso in retta, ed in seguito ha preso agevolmente la meglio, a media di 1.13.6. Positiva la prova di A Sexystar Par che ha respinto la punta conclusiva di Allstar Again.

Rombo di Cannone, che cavallo! Chi ama i cavalli non può non amare Rombo di Cannone. Basta guardarlo ed arrivano i brividi che ti pervadono il corpo. Ogni suo successo è un’impresa. Ha girato l’ Europa, alzi la mano un allenatore top che non l’ha avuto in scuderia, alzi la mano un guidatore top che non l’ha interpretato. Ci hanno provato in ogni modo a metterlo knock – out ma lui è di ferro e come la Fenice, risorge dalle ceneri ogni volta, accompagnato da Giorgio D’Alessandro Sr, l’uomo che l’ha plasmato fin dagli esordi.

Nel resto del convegno registriamo l’ennesimo doppio da interprete di Antonio Simioli ( Turgon e Vain ) che implica anche il doppio di Mimmo Minopoli da allenatore ( Turgon e Bilbao Chuc Sm, quest’ultimo che numero che fa! ), il successo di Atos dei Veltri, annunciato da Luigi Siddi sul nostro giornale e quello sorprendente di Balestra Jet ( Igor Font e Sgarza Jet ) contro i maschi, realizzazione di Antonio Silvestro, detto “ il gatto “.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 161 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.