commento 27 luglio 2020

Boomgal ha risolto di spunto la prova clou della serata pontina, realizzando l’ottima media di 1.13.7. Il figlio di Look de Star e Novellass non ha risentito degli oltre cinque mesi di assenza dalle competizioni ed ha sfruttato al meglio lo svolgimento movimentato. (© Emilio Migliaccio – Trotto & Turf)
Sullo stesso piano del vincitore va posto Bondjamesbond Gar che nella risalita ha trovato parecchio traffico ed ha dovuto anche rimediare ad un agganciamento all’altezza del chilometro. Pertanto, complimenti al vincitore, presentato in ottima forma dal team Finetti e guidato da Vincenzo Luongo come meglio non si poteva,  ma è piaciuto anche il Wishing Stone di D’Angelo.

In serata era in programma la terza eliminatoria del Torneo dell’Avvenire: si sono qualificati per la finale Carmine Piscuoglio, vincitore della classifica, Ciro De Cristofaro e Salvatore Luongo. Il primo ha condotto al successo un ritrovato Re Robintor ( doppio per il team Finetti ) e si è dovuto accontentare di un terzo posto alla guida del favoritissimo Ozono di Casei. La corsa citata è stata riportata dall’esperto Ciro De Cristofaro, in sulky a Velarda La Sol, cavallina generosa che ha dato una gioia anche ai proprietari, la famiglia Cavaliere. Salvatore Luongo realizzava una piazza d’onore alla guida di Zanzibar Dany e con il quinto posto di Uruguay Grif riusciva a sopravanzare in classifica Gennaro Amitrano e Vincenzo Minopoli.

Nella prova d’apertura, riservata ai due anni, si è imposto Chapeau Lo Sapio, interpretato da catch da Mario Minopoli Jr: ha un bel modello il figlio di Oropuro Bar, primo prodotto di Pironga Jet, una figlia di Pine Chip sorella di discreti soggetti quali Totano Jet, Ragusa Jet e Bertuccia Jet. Sfortunato Carlton, rimasto chiuso alle spalle di Costantin Ferm, e quindi costretto ad accontentarsi del terzo posto.

Tra le femmine di tre anni è arrivato il terzo successo in cinque uscite di Belva Caf ( Conway Halll e Evoila’ Caf ), allieva di Antonio Esposito che ha doppiato da allenatore nella corsa gentlemen, per merito di Aristeo Caf ( 1.13.7 ) che ha dovuto impegnarsi a fondo per andare a prendere la fuggitiva Aloe Jet. In sulky al vincitore c’era il sempre più convincente Antonio Vitiello.

A fine giornata è arrivato pure il sigillo di Gaetano Di Nardo  con la favorita Allegra Luis: anche in questa occasione, come era accaduto di recente, la figlia di Ganymede è riuscita a portare il cronometro dalla sua parte, con un primo giro a rilento ed un secondo velocissimo.

Emilio Migliaccio
About Emilio Migliaccio 161 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.