presentazione 14 luglio 2022

Causa l’inattività degli ippodromi limitrofi ( Capannelle, Dei Sauri, Valentinia, Cirigliano, Agnano una volta a settimana ), il convegno in programma all’ippodromo di Santi Cosma e Damiano ha raccolto un numero record di partenti, ben centosette ( 107 ), divisi su sette eventi, in pratica una media che supera i quindici partecipanti a corsa. (© 2022 Emilio Migliaccio – Trotto & Turf )
Si crea così una situazione di disagio per tutti: dall’ippodromo che deve ospitare così tanti cavalli, agli addetti ai lavori, costretti agli straordinari. I driver più di tutti, mettono a repentaglio la loro esistenza per poco o nulla. E va sottolineato che molti operatori si sono spostati in altre piazze estive, andando ad equilibrare la netta differenza tra bacini di fruizione del montepremi.

L’evento clou della serata è la settima corsa, abbinata alla TQQ: la nostra scelta ricade su Deanerys Mabel, un’allieva del team Minopoli che potrebbe trovarsi nelle condizioni migliori per esprimere il suo valido potenziale.

In apertura, saranno di scena i gentlemen, in sulky a soggetti di cinque e sei anni: Bradley Fox sta andando fortissimo nel periodo e se non risente della prestazione super, fornita solo sei giorni fa, può far valere un maggior spessore sugli avversari.

La successiva, in pista i tre anni, tutti ancora inespressi, è veramente complicata da decifrare: proviamo a ridurre il tutto a due soggetti: Diamantina Fas, rientrata molto bene con il nuovo training ma costretta ad inseguire dalla terza fila, e Dinamite Bonest, autore di un debutto promettente. Per le piazze un’idea potrebbe riguardare Dante Dj, in crescita costante.

A seguire, di scena ancora cavalli di cinque e sei anni: siamo tentati dal dar fiducia a Brucaliffo Lz che l’ultima volta è andato veramente forte, dopo un anno di difficoltà continue. Il detto “ Una rondine non fa primavera “ potrebbe calzare a pennello per il figlio di Nesta Effe, pertanto è giusto usare prudenza. Le alternative non mancano, dai potenti Agassi Grif, Berlusconi Giegi e Ares Ek, alla duttile Brumagal, da tenere in seria considerazione al gioco dei piazzati.

Comando Luis, in pista nella quarta corsa, è il cavallo con maggiori possibilità di affermazione di tutta la serata.

Nella quinta, un handicap per anziani, a resa di metri, ci concentriamo sui partenti allo start, anche se il penalizzato Bilbo Dorial qualcosa di buono può combinarlo: Argento Jet, specialista dello schema è quello da battere, Alvaro e Vardar Falu le principali alternative, sempre che Zio Carlo Jet non rispolveri i vecchi motivi.

La prova di maggior dotazione è la sesta, anche questa caratterizzata dalla partenza con i nastri e monopolizzata, probabilmente, da quelli posizionati allo start: Crash’ Em All non è regolare nel rendimento ma l’ultima volta, in situazione similare, ha vinto in maniera perentoria. Va molto forte Creonte Caf che però non ha esperienza nello schema.


Programma Ufficiale


analisi delle corse

PRIMA CORSA
Condizionata per cinque e sei anni, indigeni ed esteri, vincitori da 5 a 20mila euro nella carriera. Alla guida i gentlemen. Mt 1.600.
Bradley Fox e Brio Ferm stanno andando di lusso, il primo ha il vantaggio di partire da posizione favorevole. Banditoben sta volando, Berlino As è a suo agio nella categoria ma dovranno ben destreggiarsi nel traffico. Americanwinner Fas e Baschiria Op, entrambe in forma, godono di numeri vantaggiosi. Poi Aura del Ronco e Bahamas As.
4 – 6 – 9 – 10 – 3 – 1

SECONDA CORSA
Condizionata per tre anni, indigeni ed esteri, non vincitori di 1.000,00 euro nella carriera. Mt 1.600.
Dinamite Bonest è piaciuto all’esordio, partire al largo dello schieramento è un’arma a doppio taglio ma se esce indenne dalla fase iniziale può lottare la corsa. La migliore di tutti è stata Diamantina Fas che però dovrà far fronte ad una scomoda terza fila. Danzibel Nap, Dea Leone Ff, Dante Dj, Devil Maker, Dew Drop e Dotta Petral gli altri nomi.
7 – 15 – 4 – 12 – 11 – 2

TERZA CORSA
Condizionata per cinque e sei anni, indigeni ed esteri, non vincitori dai 15mila euro nella carriera . Mt 1.600.
Brucaliffo Lz non vince da oltre un anno ma l’ultima volta ha realizzato un rotolo in 1.57.5, può bastare. Agassi Grif non parte veloce ma è prontissimo. Berlusconi Giegi è un potenziale protagonista se evita l’errore, Brumagal una valida opportunista. Dovessero sbagliare i parziali, Ares Ek non si lascerà pregare, sa chiudere forte. Poi Abracadabra Fi.
2 – 5 – 9 – 3 – 1 – 6

QUARTA CORSA
Condizionata per quattro anni, indigeni ed esteri, non vincitori di 7.500,00 euro nella carriera. Mt 1600
Comando Luis sembra proprio non avere avversari. Casablanca Nobel ha dato qualche segnale di ripresa, Cayolargo Pax corre meglio in costruzione, Commando Tor è tornato in forma ma parte piano. Il numero può limitare la potente Crown Op, Cobain Run è un “ veleno “ con il training di Chiaro. Altri nomi, Carlos degliulivi, Cosmos, Cosmos e Call Me Tc.
4 – 7 – 12 – 2 – 15 – 11

QUINTA CORSA
Handicap per anziani, indigeni ed esteri, a resa di metri. I cavalli inquadrati in categoria F partiranno a mt 2.100, quelli di categoria E a mt 2.120.
Argento Jet ha corso bene nella TQQ romana e scende un filo di categoria, è lui il cavallo da battere. All’opposizione Alvaro, lesto in avvio e piazzato, all’ultima uscita, in una corsa nella quale si chiuse fortissimo, in linea con i due anche Vardar Falu, svelto a mettersi in azione e in forma. Anche Zio Carlo Jet ha frequentato ben altri contesti, la ricomparsa è stata solo sufficiente ma si è trattato di un autentico lavoro, è possibile che progredisca. Bilbo Dorial è in gran forma, una piazza può strapparla, poi Zil Down Slide Sm e Veliero. Defi Pierji non è piaciuto alla prima uscita italiana.
7 – 2 – 4 – 9 – 12 – 8

SESTA CORSA
Condizionata per quattro anni, indigeni ed esteri, vincitori da 10 a 45mila euro nella carriera. Penalità di venti metri ai vincitori di 25mila euro nella carriera. Mt 2.100 – 2.120.
Difficile andare contro Crash’Em All, se dovesse esprimersi sui livelli dell’ultima. Creonte Caf va fortissimo, però non ha esperienza con i nastri. Un gradino più sotto gli altri, capeggiati da Cheyenne Gar, valida l’ultima uscita, al pari di Carico Op che però ha un numero meno favorevole rispetto ad allora. Corrente Mec, Ceres Ors e Circe Caf le sorprese.
3 – 9 – 6 – 7 – 1 – 5

SETTIMA CORSA
Condizionata per femmine di tre anni, indigene ed estere, vincitrici da 4 a 14mila euro nella carriera. Mt 2.100
Siamo per Deanerys Mabel che può sfilare. Daytona Wise As viene da una lunga serie di performance valide, stesso discorso per Dafne Amg ma entrambe dovranno manovrare. Duna di Girifalco ha il potenziale per vincere, non la meccanica, identico pensiero su Donna Fatale Par. Dablues N’Greghi e Dinamite Jet possibili piazzate di posizione.
6 – 12 – 9 – 14 – 5 – 1

About Emilio Migliaccio 214 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.