presentazione 19 luglio 2022

notte delle stelle 2021 - bandiere

La serata di corse in programma all’ippodromo pontino del Garigliano si apre con una prova per tre anni, molto aperta, nella quale ben dieci concorrenti hanno ambizioni di podio. (© 2022 Emilio Migliaccio – Trotto & Turf )
A noi è piaciuto parecchio l’esordio di Diadema di No, una Nad Al Sheba dal bel modello e pronta per esprimersi su misure interessanti, tenuto conto del primo approccio. La guida è quella giusta per far bene, gli ingredienti ci sono, poi ci vorrà un pizzico di fortuna nello svolgimento.

A seguire, in pista i gentlemen: il principale punto di riferimento è Danish As, inviata del team Gocciadoro che ha vinto agevolmente alla prima uscita per il team di Noceto. La figlia di Muscle Mass dovrà rimediare ad una posizione iniziale non proprio semplice ma i mezzi per farlo non le mancano.

Passiamo ai due anni, protagonisti della terza corsa: Edil ha vinto agevolmente all’esordio, dopo qualifica altisonante. Gli avversari non sembrano pronti quanto lui, pertanto il secondo successo sembra a portata di mano. Più difficile scegliere l’alternativa, potrebbe esserlo Erasmus che ha già corso ma Enea del Ronco, Elisabetta Jet ed Elfo Fas si sono qualificati insieme e hanno mostrato un livello simile ed apprezzabile.

La quarta è la prima delle due prove riservate al Torneo dell’Avvenire: augurandoci che lo svolgimento non sia esasperatamente tattico, come avvenuto nella prima eliminatoria, Akhir By Breed potrebbe finalmente mostrare le sue qualità, un filo superiori al contesto odierno. Occhio a Beriol che quando viene trainata si esalta e Bogota Tor che gradisce percorsi selettivi.

Nella successiva, scende in pista Blumen Indal, il secondo rappresentante di giornata di Gocciadoro: il figlio di Varenne va molto forte ma la meccanica al limite lo costringe a partire con prudenza e in un campo affollato potrebbe essere un problema. Cercheranno di mettergli il bastone tra le ruote soprattutto il volante Amuleto Luis e Belgiacomino Park che fa sempre la sua parte.

Sesta corsa, seconda prova del Torneo dell’Avvenire: anche questa molto equilibrata, proviamo con Zeus Boy, previa sgambatura soddisfacente. In caso contrario si può deviare su Vasari Grif, autore di riqualifica valida, anch’esso da osservare nei preliminari. Terza scelta Vain.

A fine convegno è programmata una condizionata per quattro anni nella quale Curzio Jet potrebbe far valere uno scatto iniziale ed una tenuta superiore a quella degli avversari. Ha buone chance pure Caos Ll, vi terremo informati su eventuali sorprese nel corso dei collegamenti dal campo.


Programma Ufficiale


analisi delle corse

1° CORSA:
Ne contano una diecina: quella con maggiori margini di progresso può essere Diadema di No, la scegliamo favorita. Vicini nella valutazione Dorina di Risaia che sarà protagonista fin dal via, lo stimato Dubai Jet che è stato particolarmente sfortunato all’ultima, Dart di Girifalco, eccellente vincitore al rientro ma ancora mal posizionato. Demonapo Sm è piaciuto nelle due corse effettuate dalla ricomparsa ma parte da posizione penalizzante,invece Doria Letiz può sfruttare una posizione vantaggiosa. Danceinthedark Lj aveva fatto 2.01 ma è stata distanziata, Dreamer War e Day Love Dipa possono sorprendere, più di Daytona Nobel.

2° CORSA:
Danish As ha vinto arrivando in piena spinta alla prima per Gocciadoro, se sfila senza troppa spesa ha buone possibilità di arrivare fino in fondo. Le principali alternative sono Dominic Bruno’, anche se l’ultima è brutta, che può restare subito in posizione utile, e Dark Shadow che sa costruire con enorme grinta. Dunamar era rientrata con un percorso apprezzabile, prima di sbagliare, da giocata, a Taranto. Dreaw Near era discreto ad inizio anno e dopo il prudente rientro potrebbe essere venuto avanti. Ce ne sono altri buoni, Derek Ido, Delta Fas, Dayana Winner, Danubio Mail ma devono trovare il giusto feeling con i rispettivi interpreti.

3° CORSA:
Edil ha dato seguito all’eccellente qualifica vincendo con disinvoltura all’esordio, sembra un favorito evidente. Nella stessa corsa, Erasmus, pur senza eccellere, ha corso in un 2.04 ufficioso. Se la gioca con Evita del Ronco,velocissima al via e più concentrata con il cavallo a fianco, Elisabetta Jet, genealogia e movenze che lasciano ben sperare e Elfo Fas, prudente nel primo approccio, che hanno partecipato alla stessa prova di qualifica, mostrando tutti discreti margini di progresso. Extrema e brava ma sembra inferiore.

4° CORSA:
Difficile immaginare come possa andare, tra l’altro le prime eliminatorie hanno avuto svolgimenti estremamente tattici. La più veloce dovrebbe essere Beriol, valida all’ultima dopo impedimento a metà percorso, che però difficilmente tiene la distanza da protagonista e sarebbe opportuno che corresse schienata, potrebbe essere magari Anaby Pan a concedergliela. I passisti Akhir By Breed, l’ultima non fa testo, e Bogotà Tor sono entrambi capaci di vincerla se dovesse esserci un pizzico di andatura, sorpresa Arcobaleno che a Cesena si è “ affogato “ e corre bene all’avanguardia.

5° CORSA:
Corsa nella quale cinque concorrenti di categoria G e F si mischiano con soggetti di D, C e anche B, un gran bel miscuglio. Blumen Indal va più che forte ma la sua lentezza iniziale lo costringe sempre a super prestazioni e il campo affollato non lo aiuta. Amuleto Luis è mostruoso nel periodo, Belgiacomino Park non va forte come qualche tempo fa ma il numero lo aiuta molto. Athos Grif proverà a fare 1.57, probabilmente al comando, Benedetta Effesse cercherà di filtrare in posizione utile. Beverly Star è stato penalizzato dal sorteggio, grosse sorprese Zinco e Zampillo Jet.

6° CORSA:
Cavalli in gran condizione non ce ne sono. Partiamo da Zeus Boy, poco continuo nel rendimento e falloso al rientro, però in possesso delle caratteristiche per risolverla, fin dalla partenza. Vain fatica a ritrovare la condizione migliore ma, probabilmente, resterà nelle prime posizioni e potrà sprintare da vicino. Vasari Grif ha effettuato una riqualifica considerevole, se dovesse fallire il nostro favorito il compito dell’allievo di De Cristofaro si faciliterebbe perché troverebbe poca opposizione. Una Bigi King l’ultima volta ha sbagliato sul traguardo, a corsa vinta. Più difficile per la velocissima Zenigata, per Simont Photo Sm e Zilli.

7° CORSA:
Curzio Jet non corre da un paio di mesi ma potrebbe sfruttare le poche opposizioni iniziali per sistemarsi subito davanti, favorito. Caos Ll sta raccogliendo poco ma adesso scende di livello e le chance di affermarsi sono consistenti. Cecco Capar ha ripreso a finire percorso ma gli manca la trottata ed il tamburo di qualche corsa fa. Chirone Jet, solo sufficiente di recente e Cirobix, autore di positivo rientro, sono possibili alternative ai primi tre. Classaction Op sta correndo male ma non lo si può escludere per quanto fatto in precedenza, poi Crown Op e Clinton Rg, con posizioni vantaggiose, e Cascor Indal.

1° CORSA
10 Diadema di No+++
4 Dorina di Risaia
5 Dubai Jet++
14 Dart di Girifalco
7 Demonapo Sm+
1 Doria Letiz

2° CORSA
7 Danish As+++
1 Dominc Bruno’
2 Dark Shadow++
4 Dunamar
3 Draw Near+
6 Derek Ido

3° CORSA
2 Edil+++
5 Erasmus
4 Evita del Ronco++
3 Elisabetta Jet+

4° CORSA
1 Akhir By Bred+++
3 Beriol
4 Bogota’ Tor++
5 Anaby Pan+

5° CORSA
4 Blumen Indal+++
9 Amuleto Luis
1 Belgiacomino Park++
5 Athos Grif
10 Benedetta Effesse+
13 Beverly Star

6° CORSA
3 Zeus Boy+++
2 Vain
7 Vasari Grif++
6 Una Bigi King+

7° CORSA
7 Curzio Jet+++
5 Caos Ll
6 Cecco Capar++
10 Chirone Jet
11 Cirobix+
13 Classaction Op

About Emilio Migliaccio 214 Articles
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.