presentazione 17 agosto 2023

Torneo dell'Avvenire 2022 - podio
Torneo dell'Avvenire 2022 - podio

1° CORSA
Corsa abbastanza equilibrata: potrebbe fare la differenza il passo di Barracuda Gar, con l’aggiunta della guida decisa di Genny Amitrano, anche se non gli mancano i difetti. ( © Emilio Migliaccio – Equos )
Caronte Tor e Boato Cleamar, entrambi con forma valida, veloci al via e più adatti ad esprimersi al traino, sono due possibili candidati alle piazze. Cevalotto ha bisogno che ci sia selezione per poter intervenire in fondo, Brucaliffo Lz era piaciuto alla penultima, meno la volta successiva. Meno competitivi Crash Leone, brava ma poco tenace, il caratteriale Cronos Caf e Chaneleg.


Programma Ufficiale


2° CORSA:
Barreiro non è veloce in partenza ma possiede coraggio e tamburo, è ovvio considerarlo il chiaro favorito. Berlino As, sfortunato all’ultima, può essere la prima alternativa, anche perché la condizione dovrebbe essere rodata al punto giusto. Dovessero esserci lotte premature, si esalterebbe Calico’ Skies che ritrova il gradito doppio chilometro. Non lasciatevi ingannare dallo score recente di Crown Op, è un soggetto difficoltoso ma di spunto potrebbe trovarne parecchi, ci aspettiamo un progresso rispetto alle ultime da parte di Bigvarenne Fas, Better As andrà valutata in base all’impegno di Pontecagnano, di mercoledì.

3° CORSA:
Aria Jet è nettamente più rodata rispetto al rientrante Zetaway Fox, al rientro con il nuovo training di Biagio Bevilacqua, che, all’occorrenza, sa scattare sollecito al via. Ha un numero penalizzante Adrian Falu che rischia di spendere troppo in avvio, però la forma è tale dal tenerlo comunque in considerazione, relativamente alle piazze. Uozzi non ha corso male alla ricomparsa ma si esprime compiutamente quando può agire dalle prime posizioni. Argo del Ronco ha corso male l’ultima, mentre in precedenza era stato valido.

4° CORSA:
C’è da scegliere tra Zambesi Mail, con trotto “perfettibile“ sia in riqualifica che al rientro, e Zulu’ Egral, valido prima di arrivare “ appratato “ all’ultima uscita. Aura del Ronco non attraversa il miglior momento della pur mediocre carriera ma da dietro sarà sicuramente più incisiva, un piazzamento non dovrebbe sfuggirle. Stesso discorso vale per Adone d’Alvio che il suo dovere lo fa comunque, soprattutto in un contesto del genere. Zandalee potrebbe sorprendere, sempre relativamente alle piazze, più difficile per i decaduti Zampillo Op e Zucchero Fas. Estremo outsider Zefir Mn.

5° CORSA:
Possono vincere almeno in quattro, tutti vicini nella valutazione: Deus Ek all’ultima uscita ha dimostrato che la prestazione precedente, più che negativa, è stata occasionale, tra l’altro l’allievo di Castiglia potrebbe trarre beneficio dalla distanza. Danusa Key Col si è sorbita tutto il percorso scoperta a Pontecagnano, probabilmente è più adatta ad agire sullo spunto secco. Il rientrante Dumas, soggetto di discreto livello, viene presentato per la prima volta da Raf Chiaro con intenti bellicosi, Dark Ors siamo abituati a vederlo sui primi ma può giocarsela anche in questo schema. Sorprese le regolari Dew Drop e Diana del Circeo.

6° CORSA:
Prova interessante, aperta a più soluzioni: Enricobellei Par l’ultima volta era centrato di meccanica e ciò gli ha permesso di esprimersi compiutamente, nonostante lo svolgimento non si confacesse alle proprie caratteristiche, favorito. Emerald Grif, prima uscita per Tufano, resta su una serie di prestazioni valide e gradisce la distanza, il rientrante Epcot Bi, nonostante la sistemazione scomoda, ha le qualità per mettersi in evidenza. Le femmine Elixia ed Eletta Star sanno avviarsi sollecite e non vanno trascurate affatto, soprattutto se non corrono da protagoniste, Ermes Effesse è rientrato bene, Elisa è ancora da inquadrare.

7° CORSA:
TQQ: potenzialmente Voodoo dei Greppi non si discute e la distanza selettiva potrebbe permettergli di ovviare alla poca propensione per i passaggi. È probabile che Costumenazional possa andare davanti e dar strada a Amazing Caf, entrambi sono in lizza per il successo. Tra gli altri segnaliamo Allstar Again che si esalta quando c’è lotta e Un Vero Hbd per la grande duttilità. L’ultima di Benedetta Effesse è troppo brutta per essere vera, Antony Leone, Baaria Ama ed Algeria Jet hanno la classe necessaria per farsi notare. Chirone Jet e Baltimora Op sono ben sistemati, peggio è messo Axel degli Ulivi, tornato in gran forma.

1° CORSA:
2 Barracuda Gar+++
5 Boato Clemar
3 CaronteTor++
8 Cevalotto+

2° CORSA:
7 Barreiro+++
4 Berlino As
3 Calico’ Skies++
1 Crown Op+

3° CORSA:
1 Aria Jet+++
4 Zetaway Fox
7 Adrian Falu++
6 Uozzi+

4° CORSA:
2 Zambesi Mail+++
4 Zulu’ Egral
8 Aura del Ronco++
3 Adone d’Alvio+

5° CORSA:
8 Deus Ek+++
5 Danusa Key Col
6 Dumas++
9 Dark Ors
3 Dew Drop+

6° CORSA:
3 Enricobellei Par+++
2 Emerald Grif
7 Epcot Bi++
4 Elixia+

7° CORSA:
8 Voodoo dei Greppi+++
6 Amazing Caf
5 Costumenazional++
13 Allstar Again
1 Chirone Jet+
16 Un Vero Hbd

Informazioni su Emilio Migliaccio 246 articoli
Classe '71, ex driver, dal 2012 è il corrispondente da Napoli per Trotto & Turf. Collabora come opinionista con Ippodromi Partenopei ed Ippodromi Meridionali.